Carolyn Smith, ballerina e coreografa ha ballato con uno sconosciuto

0
427

TORINO – Questa sera presso la Mondadori di Via Monte di Pietà a Torino, è stata ospite la ballerina e coreografa di fama internazionale, Carolyn Smith. La ballerina nonché giudice del talent show Ballando con le stelle, ha presentato il suo nuovo libro; Ho ballato con uno sconosciuto. Tutti vi starete chiedendo chi è lo sconosciuto citato nel titolo. Con un pizzico di ironia lo sconosciuto o l’ “intruso” come lo definisce la stessa Carolyn ,è un tumore al seno che ha scoperto nel 2015 con il quale ha dovuto fare i conti per un periodo nella sua vita. Le sue più grandi passioni sono; la danza naturalmente e i suoi cagnolini, adora in particolar modo i suoi Yorkshire. Infatti, a testimoniare questa sua ultima passione, c’è la copertina del libro nella quale è presente lei. Una cover bellissima; lei con la spalla nuda, probabilmente con l’intento di sottolineare la femminilità e in braccio uno dei suoi inseparabili amici a 4 zampe. Un messaggio positivo e coraggioso  più che di speranza quello che Carolyn ha voluto trasmettere quest’oggi. Una personalità molto forte e soprattutto molto ironica, nonostante il duro periodo che ha dovuto attraversare. Nella conferenza ha sottolineato un concetto fondamentale; le persone che ti sono accanto soffrono molto di più di chi ha l’ “intruso” in corpo. Racconta infatti, che il marito (presente durante la presentazione) fino a prima di scoprire la malattia della moglie aveva forte difficoltà ad entrare in un nosocomio, ostacolo poi fortunatamente superato. ” Mio marito non aveva voglia di ridere e di affrontare la vita quando ha saputo dello “sconosciuto” che viveva dentro di me. Ma io con tenacia e coraggio gli ho fatto capire che la vita è bella e con un sorriso ed un pensiero positivo si può sconfiggere anche il peggior male” – così spiega Carolyn di come il marito ha reagito alla notizia. Continua; ” Durante la chemioterapia ho optato per un dosaggio più massiccio poiché la mia voglia di tornare a ballare era troppo forte. Durante il mio percorso ciò che mi ha più devastata è stata quando ho appreso che la chemio avrebbe indebolito i nervi degli arti inferiori. Questo indebolimento mi ha portata a perdere spesso l’equilibrio e quindi dopo 52 anni di ballo, mi sono trovata costretta a imparare di nuovo tutto”. Sono stati proprio i cani a farle scoprire il tumore. Era una mattinata come tante e Carolyn, prima di andare a lavoro giocava con loro. Le saltavano in braccio, correvano fino ad un momento ben preciso in cui lei ricorda di aver fatto un osservazione; “Siete così piccoli e mi fate male, state tranquilli ! ” nel pronunciare questa frase, si mette istintivamente la mano sul seno e avverte la presenza di un leggero bozzo indolenzito. “Mi farò vedere” risponde. Nella breve ma intensa chiacchierata fatta, Carolyn sottolinea che lei ogni hanno si sottopone allo screening per escludere malattie oncologiche. Altro messaggio importante; la prevenzione. Vorrei chiudere con una frase presene nel libro che mi ha particolarmente colpita; “Anche le cose brutte che alla fine possono capitarci, alla fine, hanno qualcosa da insegnarci”. Il testo edito HarperCollins è disponibile nelle librerie al costo di 18 euro.

Commenti