Cannatrade compie 20 anni e festeggia con un festival

0
337

Dal 2 al 4 Luglio 2021 si terrà il “20 years Cannatrade – Festival” a Berna, precisamente nell’area della BernExpo.

Cosa vedremo al festiva di Cannatrade?

Il festival ha già registrato il tutto esaurito, anche se con un tetto massimo giornaliero di 400 persone e con una selezione di musica ridotta. Saranno presenti 20 stand ed altrettanti eventi, citando i più noti: CannaSwissCup-AwardShow, il Joint Roll Contest Swiss Championship o l’Hemp Food Festival.  È un ritorno al luogo d’origine quello di Cannatrade. Nel 2001 infatti a Berna si teneva la prima edizione, proprio negli anni d’oro dei canapai che in Svizzera superavano, a quanto pare, il numero delle panetterie.  Ma, dopo essersi confermata per qualche anno come territorio egemone per la vendita di cannabis, la Svizzera subì un radicale cambiamento. Nel 2008 infatti, (appena prima dell’ultima fiera della canapa a Berna) una legge abolì la vendita di semi di cannabis. Il mercato si spostò sui territori spagnoli e californiani facendo tracollare rapidamente le rendite svizzere. 


Canapando: arriva la piattaforma delivery della cannabis light


Il ritorno in Svizzera

Dopo la partecipazione alle due fiere di Basilea, infruttuose per Cannatrade, ci fu una pausa. Ritornò solo nel 2012. In quello stesso anno infatti, la Svizzera modificò i valori massimi di THC ammessi per la canapa industriale dal 0,3% all’1%. Fu la svolta aiutata anche dalla Stadthalle di Dietikon la quale disponeva del padiglione adatto all’occasione e così dal 2013 al 2016 si tennero tre edizioni CannaTrade nelle vicinanze di Zurigo. Per Cannatrade iniziò nuovamente un periodo di decollo, si trasferì da Dietikon a Zurigo-Oerlikon dove si tennero le due edizioni, del 2018 e del 2019, che registrarono il pienone. La scelta fu subito chiara : ritornare dove tutto era iniziato, a Berna.  Nel 2020 era già tutto pronto, quando il virus invece si impose annullando così il festival. Ma, dopo un passato lungo e travagliato Cannatrade è tornato con il tutto esaurito perfino per l’edizione futura del 2022. Segnali positivi questi che fanno sperare e guardare ad un’immediata ripartenza.