Manca meno di una settimana al voto, quando oltre 50 milioni di italiani sceglieranno tra i candidati colori che andranno a comporre il nuovo Parlamento.

Il 4 marzo, domenica sino alle 23.00, si voterà per la prima volta con la nuova legge elettorale, il cosiddetto Rosatellum, che indica il sistema misto proporzionale e maggioritario come metodo di elezione dei candidati. Questo significa che un terzo dei candidati verrà eletto in collegi uninominali mentre due terzi – con listini bloccati (da un minimo di 2 a un massimo di 4 candidati) – con il proporzionale.

Ma quali sono i candidati in campo nei vari collegi? Sul sito del Viminale è possibile consultare le liste di tutti i candidati, divisi per ciascun partito, movimento o gruppo politico organizzato, con l’indicazione dei precisi collegi nei quali sono state presentate.

Elenco dei nominativi dei Candidati

CAMERA – Alla Camera sono previsti 232 collegi uninominali, gli altri 386 seggi sono assegnati con il proporzionale a cui vanno aggiunti gli altri 12 seggi nelle circoscrizioni estere.

COLLEGI UNINOMINALI

COLLEGI PLURINOMINALI

CIRCOSCRIZIONE ESTERO

SENATO – Al Senato i collegi uninominali sono 102, mentre sono 207 quelli plurinominali oltre ai 6 seggi degli eletti all’estero.

COLLEGI UNINOMINALI

COLLEGI PLURINOMINALI

CIRCOSCRIZIONE ESTERO

Per la Camera possono votare gli italiani che abbiano già compiuto almeno 18 anni.  Per il Senato  invece possono votare coloro che hanno compiuto almeno 25 anni. Si può votare semplicemente mettendo una croce sulla lista prescelta. In questo modalità il vostro voto andrà automaticamente anche per il candidato del collegio uninominale collegato, evitando eventuali contestazioni del voto successive.

Non è però consentito il voto disgiunto. In alternativa, scegliere di mettere la propria croce di preferenza o solo sul nome del candidato uninominale. In questo modo il voto si estenderà alla lista o alle liste collegate in misura proporzionale ai voti ottenuti nel collegio da ogni singola lista. Oppure potete mettere la crocetta sul nominativo del candidato uninominale e sulla lista o su una delle liste collegate.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here