Candidata GOP simpatizzante QAnon vince le primarie per il Congresso in Georgia

La candidata repubblicana Marjorie Taylor Geene si è aggiudicata il ballottaggio in Georgia per un posto al Congresso. La donna ha legami con le teorie di cospirazione infondate di QAnon.

0
255
Una candidata GOP simpatizzante QAnon
Donald Trump e Marjorie Taylor Greene.

Al ballottaggio per il 14° distretto congressuale della Georgia, ha vinto la candidata GOP Marjorie Taylor Greene, una simpatizzante di una delle teorie di complotto infondate di QAnon. Questo metterà i repubblicani nazionali in una posizione difficile. in quanto la candidata ha fatto anche molti commenti antisemiti.

Una candidata GOP simpatizzante QAnon vince in Georgia

Ad aggiudicarsi le primarie per un distretto congressuale della Georgia è, contro ogni pronostico, una candidato GOP che abbraccia le teorie di complotto di QAnon.

La teoria di cospirazione sostenuta dalla candidata afferma che il presidente Trump ha combattuto segretamente per abbattere una cabla di pedofili adoratori di Satana. Questa si sarebbe infiltrata in tutti i livelli di governo degli USA e ad altre istituzioni d’élite. Inoltre, la Greene ha ripetuto e promosso teorie e frasi di QAnon. Ha infatti lodato il “mitico Q”, come un “patriota”. Ha persino descritto la teoria del complotto come “qualcosa che vale la pena ascoltare e a cui prestare attenzione”.

La Greene ha anche aggiunto: “[QAnon] è qualcuno che ama moltissimo il suo Paese, la pensa come noi, ed è molto pro-Trump”.

La candidata ha espresso commenti impressionanti islamofobici e antisemiti. Ha infatti detto che vi è un’invasione islamica negli uffici governativi che porterà gli USA alla rovina. Ha anche chiamato il miliardario ebreo George Soros “un nazista”.

In un rapporto sono emerse moltissimi altri commenti razzisti e incendiari di Marjorie Taylor Greene.

I democratici, ma anche molti repubblicani, hanno definito le idee della candidata GOP “disgustose”. Quando hanno chiesto alla Greene di rispondere alle critiche al razzismo, lei ha detto: “Se sei un repubblicano e un conservatore come me, vedrai persone che ti chiamano razzista in un modo ingiustificato”. Alla domanda come mai fosse seguace di QAnon, la Greene ha invece risposto: “Sono impegnata nella mia fedeltà agli USA. Io, come molti americani, sono disgustata dal Deep State, che ha lanciato uno sforzo per sbarazzarsi del presidente Trump”.

Le reazioni di Trump e degli altri politici

Il partito democratico ha subito espresso enormi perplessità sulla candidatura di Marjorie Greene per il distretto congressuale in Georgia.

La speaker democratica della Camera, Nancy Pelosi, ha asserito che trova inquietante la nomina della GOP Greene, una simpatizzante delle teorie di complotto di QAnon.

La vittoria della Greene ha diviso il partito repubblicano. Gli alleati di Trump si sono complimentati per la sua vittoria. I più moderati, invece, hanno detto che le teorie di complotto sono pura invenzione. Secondo questo ultimi, infatti, la vittoria di questa candidata non è un fatto positivo.

Il presidente Trump ha invece dato il suo pieno sostegno a Marjorie Taylor Greene. L’ha anche definita “una futura star repubblicana, una vera vincitrice“.


“L’America non ha un re”, così il senatore GOP Sasse risponde a Trump

Commenti