Canada: trovati resti di 215 bambini nativi

I resti erano sepolti vicini a una ex scuola gestita dalla Chiesa cattolica

0
721
Canada: trovati resti di 215 bambini

Il Canada deve fare i conti con uno dei capitoli più bui della sua storia. Un tempo i bambini indigeni venivano strappati dalle loro famiglie fin da piccolissimi per essere avviati all’educazione bianca. Venivano quasi sempre messi in istituti gestiti dalla Chiesa cattolica. Ora nel giardino di una di queste scuole, la Kamloops Indian Residential School, in Canada, sono stati trovati i resti di 215 bambini. Il premier candese Justin Trudeau ha affermato che questo è il ricordo di una delle fasi più vergognose della storia del Paese.

Canada: trovati resti di 215 bambini?

Shock in Canada. La comunità dei nativi della British Columbia meridionale ha fatto una tragica scoperta. Sono stati ritrovati i resti di 215 bambini sepolti vicino a quella che un tempo era la Kamloops Indian Residential School, uno degli istituti del sistema delle cosiddette ‘Indian residential schools’, una rete di scuole fondate dal governo e amministrate dalle Chiese cattoliche. La scuola residenziale indiana di Kamloops era un tempo una delle più grandi del Canada prima di essere chiusa alla fine degli anni ’70 e alla fine trasformata in un museo. Migliaia di bambini, la maggior parte dei quali indigeni, erano stati separati dalle loro famiglie e costretti a frequentare tali scuole. Un rapporto inquietante del governo canadese pubblicato nel 2015 descrive in dettaglio gli abusi fisici, sessuali ed emotivi subiti da alcuni dei bambini. 

La scoperta è stata annunciata giovedì dal capo della Tk’emlups te Secwepemc First Nation. I rappresentanti della Prima Nazione, come oggi vengono chiamati gli abitanti originari del Canada, sono già al lavoro con gli specialisti forensi per stabilire le cause e il periodo dei decessi. I resti sono stati trovati con l’aiuto di un radar. Rosanne Casimir, capo della Prima Nazione Tk’emlups te Secwépemc di Kamloops, ha dichiarato: “Per quanto ne sappiamo, questi bambini scomparsi sono morti senza documenti. Alcuni avevano appena tre anni”.

Trudeau: “Un ricordo doloroso”

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha affermato che è un doloroso ricordo di una fase vergognosa della storia del Canada.  Il premier ha detto: “La notizia che i resti sono stati trovati nell’ex scuola residenziale di Kamloops mi spezza il cuore: è un doloroso ricordo di quel capitolo oscuro e vergognoso della storia del nostro paese. Penso a tutti coloro che sono stati colpiti da questa notizia angosciante”.


Leggi anche: Canada dichiara: genocidio la persecuzione degli uiguri in Cina