Call of Duty: Black Ops – Cold War, il lancio inaspettato

Un evento di uscita a dir poco adrenalinico per il nuovo capitolo di COD

0
814
Call of Duty

Poteva essere un’occasione sprecata per pubblicizzare al meglio il nuovo capitolo dello sparatutto da milioni di dollari, senza eventi dal vivo, DJ set prestigiosi, buffet sontuosi e attrattive da sponsorizzare sui social. La situazione non era di certo delle migliori per lanciare uno dei videogame più apprezzati e giocati al mondo. Fortunatamente, però, quella che doveva essere una situazione penalizzante a cause di tutte le restrizioni per l’emergenza sanitaria si è trasformata, invece, nell’occasione di sperimentare nuove strategie di marketing per la pubblicizzazione di uscite videoludiche.

Call of Duty: Black Ops – Cold War, com’è avvenuto il lancio del nuovo titolo?

L’azienda statunitense Activision ha deciso di portare il gioco più vicino al grande pubblico attraverso Twitch, piattaforma che in questi mesi ha visto aumentare esponenzialmente la propria popolarità. Questa, dedicata in particolar modo allo streaming di videogiochi, sta gradualmente mutando le proprie funzionalità divenendo sempre più una vera e propria televisione alternativa. In essa, infatti, si possono guardare talk show, interviste, rubriche di cucina, disegno e, ovviamente, anche tanta gente che gioca. Tutto questo in tempo reale.

Activision ha allora organizzato un torneo online celebrativo totalmente trasversale per lanciare il nuovo titolo di Call of Duty, e lo ha organizzato su Twitch giovedì 12 novembre. Dalle ore 20:00 fino alla mezzanotte, per accompagnare l’uscita sono state create dieci squadre formate da giornalisti del settore, personaggi come Rovazzi, Salvatore Esposito, Emis Killa e Shade, streamer come Kurolily, Kafkanya, Zano, Velox e Gabbo, giocatori professionisti e sportivi appassionati di videogiochi quali Nainggolan, Immobile, Simeone, Douglas Costa e Florenzi.

L’evento

Le squadre così formate si sono affrontate, mostrando le partite in video su dieci canali Twitch. Inoltre era presente un canale centrale usato come coordinamento centrale per punteggi, azioni migliori e momenti più divertenti. Una trovata di marketing decisamente diversa dal solito, coinvolgente, adrenalinica e soprattutto divertente. L’iniziativa, ideata unicamente per l’Italia, è stata di non facile organizzazione, soprattutto per il fatto di coordinare decine di persone con orari, abilità ed esigenze differenti.

Rispetto a un classico evento di lancio – il più delle volte blindatissimo -, l’ingegnosa trovata cui assistiamo in questa occasione si è differenziata notevolmente, caratterizzandosi per una maggior inclusività e freschezza.