E’ salito ad almeno 1.300 dispersi e 76 morti accertati il bilancio degli incendi che da giorni divorano il nord della California, i più gravi in oltre un secolo.

Lo ha reso noto lo sceriffo della contea di Butte, Kory Honea, che ha aggiornato il numero dei dispersi a fronte delle diverse centinaia che sono stati individuati. Le fiamme, dall’8 novembre, hanno devastato finora 600 chilometri quadrati e distrutto quasi 10.000 abitazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here