Calendario Pirelli 2023: la pubblicazione ufficiale

È stato ufficialmente rilasciato il nuovo Calendario Pirelli che per il 2023 ha come protagoniste modelle di fama mondiale.

0
274
Nuovo Calendario Pirelli 2023
Rilasciato il Calendario Pirelli 2023 (screenshot Instagram).

Dopo le anticipazioni e gli annunci dei mesi scorsi, è arrivata la presentazione ufficiale del Calendario Pirelli 2023. Per la prima volta, lo storico progetto è interamente rivolto a modelle professioniste. La 49ª edizione è stata curata dalla fotografa australiana Emma Summerton, la quale ha immortalato 14 delle top-model più importanti e famose al mondo.

Love Letters to the Muse: il nuovo Calendario Pirelli

Love Letters to the Muse è il nome che è stato dato al Calendario Pirelli 2023. Le modelle Karlie Kloss, Adut Akech, Bella Hadid, Emily Ratajkowski e Cara Delevingne sono tra le protagoniste degli scatti dedicati ai vari mesi dell’anno e, per l’occasione, hanno dei soprannomi oriignali come The Writer o The Sprite. Ricordiamo che il cast comprende altre star del mondo della moda, tra le quali menzioniamo Sasha Pivovarova, Guinevere van Seenus, Ashley Graham, Lauren Wasser, Kaya Wilkins, Adwoa Aboah, Precious Lee, Lila Moss e He Cong.

Calendario Pirelli 2023: Love Letters to the Muse

La prima volta di Bella Hadid e Emily Ratajkowski

Il servizio fotografico per il Calendario Pirelli 2023 è stato realizzato nel mese di giugno tra New York e Londra. Il calendario di quest’anno vede per la prima volta nelle immagini le supermodelle Bella Hadid ed Emily Ratajkowski. Anche Lila Moss e Adut Akech sono al debutto nelle foto dello storico progetto giunto ormai alla sua 49ª edizione.

Emma Summerton: “Adoro una conversazione più ampia con le modelle”

In occasione del lancio ufficiale del nuovo Calendario Pirelli, Emma Summerton ha spiegato come preferisce lavorare: “Lavoro nella moda, adoro lavorare con le modelle, ma adoro una conversazione più ampia con le modelle con cui lavoro su chi sono, cosa fanno, di cosa tratta la loro vita”. La fotografa australiana ha poi proseguito: “Penso che apra un diverso tipo di collaborazione, che crea un’immagine diversa e più forte nella mia mente”.