Calcio – Serie A – Storia e numeri di Livorno-Cagliari

0
384

Livorno e Cagliari si sono incontrate 24 volte il bilancio totale è favorevole ai rossoblu isolani che hanno vinto 9 volte, pareggiato 10 e perso soltanto 5 incontri. Vantaggio sardo anche nel computo delle reti realizzate- subite con un totale di 31 a 20.
Prima. Il primo incontro tra Livorno e Cagliari si concluse con una invasione di campo. Accadde il 20 dicembre 1931 sul terreno di “Villa Chayes”. Due gol in netto fuorigioco segnati da Ossinac e Ostraman fecero arrabbiare il pubblico livornese che invase il terreno di gioco costringendo l’arbitro Zorzi di Venezia a scappare e sospendere la gara. Alla fine arrivarono 4 giornate di squalifica del campo amaranto.
Coppa. Nell’Agosto 1970 clamorosa vittoria del Livorno in Coppa Italia. Il Cagliari di Gigi Riva, neo campione d’Italia perse per 2-0 con gol labronici di Unere e Martini. Lo stadio di Ardenza era pienissimo con il pubblico presente persino nella vecchia torretta di Gradinata.
Pareggio con gol. Il pareggio più emozionante tra amaranto e rossoblu è stato quello del 20 Marzo 2005. Doppio vantaggio labronico con C.Lucarelli e Protti, pareggio con doppietta di Suazo e, nella ripresa altre due reti di C.Lucarelli e Abeijon (in pieno recupero, in mischia).
Ultima al “Picchi” e ultima di Diamanti. L’ultimo Livorno-Cagliari all’Ardenza si è giocato il 23 Agosto 2009. Era la prima giornata del campionato di A. La partita finì 0-0. Fu l’ultima presenza in amaranto di Diamanti prima del suo passaggio in Premier League al West Ham.

Livorno (4-3-1-2): De Lucia, Raimondi, Diniz, Grandoni, Pieri, Pulzetti, Candreva, Bergvold, Diamanti (34′ st Moro), Tavano (43′ st Dionisi), Lucarelli (25′ st Danilevicius). A disposizione: Benussi, Di Bella, Marchini, Cellerino. All.: Russo.
Cagliari (4-3-1-2): Marchetti, Pisano, Lopez , Astori, Agostini, Barone, Conti, Lazzari, Cossu (31′ st Biondini), Jeda (41′ st Nene’), Larrivey (20′ st Matri). A disposizione: Lupatelli, Marzoratti, Canini, Parola. All.: Allegri.
Arbitro: Peruzzo di Schio

Commenti