Calcio, Premier League: interrogazioni giornalistiche e un plebiscito tricolore

0
282

La English Premier League ha reso nota la short list dei sei candidati al titolo di allenatore dell’anno per la stagione 2016-2017 e lo fa rispettando una tradizionale interrogazione giornalistica che premia quello più votato.

Antonio Conte, Mauricio Pochettino e Jose Mourinho sono i principali favoriti per vincerlo, considerando i traguardi raggiunti in stagione.

Il primo ha conquistato Londra, il Chelsea e l’Inghilterra, rinnovando il concetto che i tecnici italiani sono i migliori al mondo, nonostante qualche dubbio posto dagli stessi inglesi che non se ne capacitano.

Il secondo, alla guida del Tottenham, è appunto matematicamente certo del ruolo di vice campione della Premier e il terzo, che quel premio l’ha vinto spesso, è in lizza per riceverlo grazie alla finale di Europa League, che giocherà a Stoccolma con l’Ajax il 24 Maggio.

Tutti e tre sono ai vertici del calcio europeo e tutti hanno un sottile filo conduttore che li lega all’Inter, per via del corteggiamento che la beneamata sta facendo da diverso tempo.

Ma se il portoghese all’Inter ha scritto la storia e lasciato un ricordo indelebile, gli altri due sono i principali attori che i nerazzurri vorrebbero provare a convincere di trasferirsi a Milano.

Pochettino è da alcuni anni a Londra ed è un tecnico che dai tempi dell’Espanyol ha sempre dimostrato di essere all’altezza di piazze più importanti; infatti gli Spurs non se lo sono lasciato sfuggire reclutandolo appena possibile, per costruire il grande Tottenham che oggi è la seconda forza del campionato inglese.

E’ un argentino e Zanetti lo conosce benissimo dai tempi della Seleccion, con la quale hanno condiviso tante avventure insieme, ma non è detto che quell’amicizia sia la chiave del suo trasferimento.

Le voci non mancano e con il passare dei giorni si fanno sempre più intense, ma fa parte del gioco, perché la stagione non si è ancora conclusa e i diretti interessati hanno qualcos’altro da dire in campo.

Il Chelsea di Conte dovrà giocarsi la finale di FA Cup con l’Arsenal il 27 Maggio e certamente, prima di quella data, non rilascerà alcuna dichiarazione ufficiale sul suo futuro, ma la sensazione è che l’Inter proprio su di lui si fionderà dal giorno successivo, perché la sua crisi è cronica e seriamente preoccupante.

Non è un mistero questo e non lo è neanche il fatto che Sabatini sia un suo grande amico e ammiratore; per cui se questo è il primo indizio e l’ingaggio che gli offrirebbero è il secondo, il terzo potrebbe essere la voglia di tornare a stare vicino alla sua famiglia.

Se tutti e tre fanno una prova, l’Inter, dal prossimo anno, potrebbe davvero tornare grande.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here