Un effetto Mazzarri del tutto vincente quello messo in scena nella gara della 1^ di ritorno tra Toro e Bologna.

Gli ospiti iniziano in maniera quasi completamente spenta, lasciando fare tutto alla squadra granata. I padroni di casa partono veloci e determinati, nei primi minuti della gara Iago Falque prova subito a cambiare risultato ma l’erroraccio è dietro l’angolo e il punteggio iniziale resta immutato.
Il Bologna cerca di venir fuori dalla tana in cui sembra essersi imbattuto ed ecco che su punizione di Verdi batte colpo dando prova di essere presente in campo. Nulla di fatto per i rossoblù. Al minuto 38 è ancora su calcio piazzato che la partita prende vita e, su tiro di Berenguer, è De Silvestre ad arrivarci di testa e insaccare in rete. 1-0

 

Nella ripresa il Bologna gode di un’importante opportunità per riportarsi nettamente in partita. Il direttore di gara, in seguito ad un fallo avvenuto in area tra Molinaro e Verdi, assegna un calcio dagli undici metri, dopo essersi rigorosamente consultato con la Var. Pulgar parte dal dischetto con un forte tiro ma Sirigu non si lascia cogliere impreparato e nega il gol del pareggio.
Dopo pochi minuti i torinesi, grazie ancora ad un distratto Pulgar che perde la sfera a centrocampo, l’ex milanista Niang approfitta e segna il raddoppio.
Il sigillo definitivo al match non tarda ad arrivare. Ancora Niang, da fuori area, fa partire un siluro e sigla il 3-0.

Partita nulla per il Bologna. Troppi gli errori in ogni reparto del campo che non hanno lasciato scampo alla squadra. E le conseguenze sono state pagare a caro prezzo.

Il Toro, dopo 5 sconfitte, si rialza e guadagna i tre punti fondamentali per scalare qualche posizione in classifica.
Ottimo l’esordio del neo ct Mazzarri, che nonostante abbia avuto solo pochi giorni a disposizione per inculcare le sue idee ai suoi uomini, ha dimostrato di aver in mente un buon piano per il suo nuovo Torino.

Commenti