Il capitano, quello eterno, quello vero e inimitabile, quello unico della Roma, torna a far parlare di sé dopo un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’.

Francesco Totti rivela un particolare che scatena l’ira dei tifosi neroazzurri di Spalletti. Queste le sue parole sul discorso scudetto : “A Torino saranno sicuramente stanchi di festeggiare ogni anno. Il Napoli è la squadra più bella da veder giocare e se lo scudetto non lo vince la Roma voglio che lo vincano proprio gli azzurri di Sarri. L’Inter? Eh no, l’Inter no!”.

Le sue ultime parole saranno indirizzate a mister Luciano Spalletti o trattasi semplicemente di antipatia nei confronti del club milanese?! Come tutti ben ricorderanno, tra Totti e Spalletti, durante l’ultima stagione giocata dal capitano, non è che sia corso proprio buon sangue. Continui, infatti, sono stati i battibecchi indiretti tra i due sportivi della serie A.

Dice la sua anche sulla nazionale da poco orfana di presidente e allenatore. Critica le scelte tecniche di Ventura e la sua incoscienza nel non aver utilizzato una carta come Lorenzo Insigne che, secondo l’ex numero 10 della Roma, sarebbe potuta essere vincente in entrambe le partite contro la Svezia.

Elogia i suoi due ex compagni-scudetto (2001) , Damiano Tommasi e Vincenzo Montella e li ‘propone’ rispettivamente nei ruoli di presidente della federazione italiana di calcio e nuovo CT dell’Italia. Sostiene con determinazione la professionalità e il talento di Tommasi e dell’ormai ex allenatore del Milan. E confessa, con immenso rammarico, la sua delusione nel dover guardare le ‘altre’ partite durante il prossimo campionato del mondo in Russia.

Difende Buffon e la carriera che lo ha visto super campione in tutto e da sempre, consigliando al portiere juventino di non smettere di giocare perché, come sottolinea, a 39 anni si può giocare meglio che a 22. “ E’ tutta una questione di testa”. Conclude il Capitano.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here