SASSUOLO – RAVENNA 1-0

SASSUOLO FEMMINILE: Lugli, Bursi, D’Adda, Giatras, Faragò (56’ Costi), Tardini, Oliviero, Brignoli, Tarenzi, Giurgiu, Rus. A disposizione: Ierardi, Imprezzabile, Rosso, Tudisco, Zanoletti, Zanni. Allenatore: Federica d’Astolfo.

RAVENNA WOMAN: Guidi, Alunno (56’ Cucciniello), Baldini (81’ Pittaccio), Pugnali, Principi, Filippi, Manieri, Errico, Quadrelli, Tucceri, Hamidouche(49’ Barbaresi). A disposizione: Cicci, Costantino, Burbassi, Campesi. Allenatore: Andrea Rizzo.

Arbitro: Daljit di Macerata (assistenti: Morucci e Martelli di Modena)

Rete: 81’ Tarenzi

 

REGGIO EMILIA – Tre punti importantissimi guadagnati in una piovosa giornata di metà marzo dal Sassuolo Femminile nel derby regionale con le ragazze del Ravenna Woman. Vittoria doppiamente importante perchè oltre al valore di tradizioni territoriali, questo ulteriore successo avvenuto in uno scontro diretto permette alle neroverdi di lasciare l’ultima posizione scavalcando l’Empoli Ladies e di portarsi a un punto dalla zona playout.

Nei primi quarantacinque minuti se la giocano alla pari e a viso aperto le due formazioni di Emilia e Romagna con un inizio entusiasmante con la giusta aggressività che caratterizza un derby. Si va dunque al riposo con le reti inviolate ma di sicuro non è mancato lo spettacolo.

Nella ripresa stesso copione ma con le padroni di casa maggiormente ispirate a cercare il gol e il bravo portiere biancorosso a fare gli straordinari. Al 70′ il Sassuolo sfiora di un millimetro il vantaggio con un gran tiro di Rus che termina al filo esterno del palo sinistro. Sul finale si fa vedere invece il Ravenna che nel giro di quattro minuti colpisce ben due pali con Maniero al 76′ e Errico all’80’. Un minuto dopo però sono le neroverdi a gioire con il gol del vantaggio con Tarenzi, abile a controllare il pallone e superare a slalom i difensori ospiti prima di battere a tu per tu la n° 1 Guidi. Al 90′ le emiliane potrebbero anche raddoppiare con Rus su punizione ma l’estremo difensore questa volta respinge in angolo prima del triplice fischio.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here