JUVENTUS (Serie A) – JUVENTUS TORINO (Serie B) 2-0

JUVENTUS WOMEN: Russo, Hyyrynen, Franco, Lenzini, Panzeri, Zelem (1’ st Galli), Puglisi, Caruso, Cantore, Rood (1’ st Glionna), Sodini (18’ st Franssi). A disposizione: Giuliani, Gama, Salvai, Rosucci. Allenatrice: Rita Guarino.

FEMMINILE JUVENTUS TORINO: Milone, Tomei, Fanton, Cupoli (29’ st Fasella), Chiavicatti, Tosetto, Sobrino, Municchi (42’ st Falcone), Trapani (20’ st Pasquariello), Mondino, Gastaldo. A disposizione: De Filippo, Corea, Valletta, Nicastro. Allenatore: Stefano Serami.

Reti: 24’ st Franssi, 48’ st Caruso

 

TORINO – Continua l’impresa da record per le ragazze di mister Rita Guarino che ieri sera hanno trasformato un’altra importantissima sfida in un successo finale con un risultato all’inglese.

Juventus Women, una vera e propria macchina macina gol capace di fermare qualsiasi formazione avversaria si presenti davanti e micidiale nelle gare secche, anche grazie al resistente muro difensivo ancora inespugnabile in questa manifestazione.

Le reti dell’ennesimo successo portano la firma di Franssi e Caruso che permettono l’avanzamento al terzo turno in Coppa Italia.

Nonostante gli innesti di tante giovani 98′, 99′ e 2000, la prima frazione di gioco è quasi esclusivamente di marca da parte delle padroni di casa. All’11’ arriva la prima vera occasione per la Juventus Women con Sodini, che marcata stretta non riesce a girarsi e calcia a lato. Un minuto dopo Cantore crossa ancora per Sodini ma il portiere ospite Milone è brava ad anticiparla. Pochi minuti dopo la n° 1 della Juventus Torino dovrà fare ancora gli straordinari respingendo di pugno un altro tiro della punta locale. Sodini, capitana di turno, è indubbiamente una delle principali protagoniste della giornata: al 18′ ci prova ancora su punizione con un sinistro a giro che sfiora di poco la traversa; mentre al 25′ Milone le nega ancora una volta il gol murando la porta con il corpo. Alla mezz’ora prende la scena Zelem prima con un calcio piazzato dalla distanza che non si abbassa, e poi con un mancino alto dal limite. Tantissime dunque le occasioni per le bianconere di casa che però non riescono a finalizzare nei primi 45 minuti.

Per il secondo tempo mister Guarino cambia due pedine ma il copione resta invariato con le Women molto alte in continuo assedio nella metà campo ospite. Al 11′ ci prova la neoentrata Galli a tentare di sorprendere il portiere ospite con un velenoso destro dalla distanza, deviato in corner dalla difesa, mentre al 16′ Cantore va vicina al vantaggio con un destro a giro da fuori che termina vicino all’incrocio dei pali. Al 22′ Caruso colpisce al volo di testa ma non riesce ad indirizzare la sfera nello specchio. Al 25′ arriva lo sperato vantaggio per le locali che premia il lavoro fatto e il tanto fiato consumato: con un aiuto involontario di Milone che pressata sbaglia un rinvio e la palla finisce direttamente sui piedi di Franssi che ribatte rasoterra e la infila a fin di palo. Al 32′ arriva l’occasione per il raddoppio con Cantore che riceve palla sulla destra e scarica un bel destro a mezza altezza, ma Milone interviene sul primo palo. 2-0 che arriva soltanto nell’extra-time e porta la firma di Caruso che fa partire dalla distanza un gran tiro da capolavoro che va ad insaccarsi sotto l’angolino.

Risultato che non rende l’idea di quello creato dalle bianconere di casa ma che permette alle ragzze di Rita Guarino di ottenere alla fine l’unico  risultato a cui sono abituate: la vittoria.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here