Per una Spal mai entrata in partita , c’è un Cagliari che conquista tre preziosissimi punti e stacca la zona retrocessione di parecchie posizioni.

Al Sardegna Arena, alla squadra sarda, la vittoria mancava da ben tre mesi esatti. Oggi, con la giusta aggressività e velocità, Lopez e i suoi uomini hanno praticamente dominato gli interi 90 minuti portandosi a casa un risultato cercato, voluto e ottenuto.
Nel primo tempo il Cagliari si mostra voglioso di andare in vantaggio. Spinge, crea, crossa, verticalizza, lancia, anche se la vera prima occasione arriva solo al ‘28 con Faragò che, però, non realizza. Al ‘34, Cigarini, quasi da fermo, da fuori area, lascia partire un destro preciso e potente che, sbattendo sul palo, si insacca subito dopo alle spalle di Meret. È 1-0 per i rossoblù!

Gli ospiti non reagiscono, a stento giocano. Quasi nulla la prestazione della Spal che, in silenzio, subisce anche il raddoppio di Joao Pedro, annullato subito dopo dal Var per netto fuorigioco di Farias. Al ‘34 del secondo tempo, Floccari ha la prima opportunità della partita per riportare in gara la sua Spal. Fallisce!
Nel finale, il neo-entrato Sau firma il definitivo 2-0 su spettacolare assist di tacco da parte del nuovo arrivato Castan.
Il direttore di gara fischia e dichiara ufficialmente chiusa la partita.

La Spal , a quota 17 punti, resta in zona ‘rossissima’ in mezzo al Verona e al Benevento mentre il Cagliari sorpassa Genoa, Chievo, Sassuolo, e allunga anche sul Crotone. Con 24 punti mister Lopez può assolutamente ritenersi soddisfatto e tranquillo, almeno per il momento.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here