A.S.D. CARPEGNA: Corbellotti, Archetto, Sarti, Nesi (12′ st Diop), Bicchiarelli, Crinelli, Lauretta Ma. (34′ st Giovagnoli), Lazzarini, Bernardini, Rocchi (22′ st Magistro), Nardi (28′ st Marchini). A disposizione:Pais, Casarini, Barocci. Allenatore:Francesco Serafini.

A.D.C. BABBUCCE: Arcangeli, Gabellini (42′ st Ciavarella), Carbonari, Romani, Giorgi (1′ st Cesarini), Fraternale, Amadori, Cerreti (37′ st Bacchiani M.), Spinelli (1′ st Barone), Durante (22′ st Zaffini), Federici. A disposizione: Bacchiani L.

Arbitro: sig. Donini di Pesaro

Reti: 5′ st (rig.) e 34′ st Lauretta Ma., 27′ st Cesarini

Note: 32′ st espulso Cesarini (doppia ammonizione)

CARPEGNA – Dopo la parentesi di Apecchio in cui la truppe biancoazzurraaveva portato a casa solo un punto, nel recupero interno con il Babbucce gli uomini di mister Serafini ritrovano il bottino pieno.

Oramai non si contano quasi più le prestazioni positive consecutive che i carpegnoli hanno centrato dalla terza giornata ad oggi; sta di fatto che a parte la sconfitta a tavolino della prima giornata con il Gradara, il “Belfortini” è ancora un fortino inespugnato grazie a 2 vittorie e 2 pareggi.

Successo di squadra quello ottenuto nell’ultima gara prima della sosta natalizia che permette lo scavalcamento di molte squadre e regala alla formazione di patron Ruggeri un momentaneo posto privilegiato nei play-off: superato il San Sisto e agguantato il S.Angelo, le due formazioni che completeranno il calendario di andata del Carpegna.

Un primo tempo brutto e poco emozionante, forse i 45 minuti meno brillanti di tutta la stagione, in cui non si è registrato nulla di importante.

Il discorso di intervallo di mister Serafini è davvero un toccasana e i locali entrano in campo con il piede giusto. Dopo appena 5 minuti infatti arriva il gol del vantaggio grazie al penalty trasformato da Lauretta Ma., dopo l’intuizione del portiere ospite. Al 27′ una bella punizione a giro da fuori di Cesarini rimette in gioco i rossoverdi. Pareggio che per gli ospiti avrebbe la valenza quasi di una vittoria, mentre i biancoazzurri vogliono a tutti i costi i 3 punti. Al 32′ l’autore del pareggio deve l’asciare il campo anzitempo per un fallo su Sarti che gli costa la seconda ammonizione. Questa volta gli 11 carpegnoli sfruttano la superiorità numerica e al 34′, sempre con Lauretta, si portano di nuovo in vantaggio grazie alla disattenzione della difesa tavulliese che erroneamente si ferma e permette al n° 7 biancoazzurro di calciare in porta. A questo punto è solo pura formalità con gli ospiti che si ributtano alla ricerca del disperato pareggio e i carpegnoli si contengono per mantenere il vantaggio fino al triplice fischio.

Ora il meritato riposo della pausa natalizia, ma già si lavora per preparare l’importante derby casalingo, in programma domenica 7 gennaio, con il San Sisto.

Commenti