A.S. TORRE: Iacobelli, Di Casoli, Leo, Paladini (16′ st Filomena (31′ st Colombo)), Dinoi, Chiacchia, Ferrari, Gallotto, Formicola (8′ st De Angeli), Giuffrida (27′ st Licchetta), Patti (44′ st Marchese). A disposizione: Frasca, Costa. Allenatore: Michele Fausto Di Giorgio.

A.S.D. CARPEGNA: Antonini, Archetto (45′ st Casarini), Sarti, Barocci, Bicchiarelli, Crinelli, Lauretta Ma., Lazzarini, Lombardi Borgia (34′ st Diop), Magistro (22′ st Marchini), Nesi (30′ st Giovagnoli). A disposizione: Bernardini. Allenatore: Francesco Serafini.

Arbitro: sig. Tayeb di Pesaro

Reti: 11′ pt Lauretta Ma., 22′ pt Gallotto, 42′ pt Lazzarini, 32′ st Lombardi Borgia, 45′ st Lazzarini, 47′ st Ferrari

Note: recupero 1′ pt / 5’+1 st


TORRE di Urbino – Gara quasi perfetta disputata dai ragazzi di mister Serafini che riescono a sfatare il tabù con l’ostica squadra ducale realizzando addirittura un poker con la doppietta personale di Lazzarini e i goal della coppia offensiva Lauretta-Lombardi Borgia.

Un Attilio in giornata trascina fin dall’inizio l’undici bianzoazzurro nella metà campo locale e insieme al compagno di reparto n° 7 crea molte difficoltà alla difesa del Torre. Pochi secondi dopo il fischio iniziale una dubbia azione in area carpegnola potrebbe far pensare al penalty ma il preparato direttore lascia proseguire. Saranno proprio le due punte made in Carpegna a regalare il vantaggio al decimo giro di lancetta: parte il veloce n° 9 a tutta corsa, si smarca e si invola servendo Lauretta che al volo calcia un missile che si stampa in rete. Dopo lo 0-1 troppe distrazioni offensive portano al pari locale arrivato esattamente 10 minuti dopo. A questo punto riparte il pressing di capitan Crinelli e compagni che vogliono la vittoria a tutti i costi. Il meritato raddoppio biancoazzurro arriva nei minuti finali del primo tempo e porta la firma di Lazzarini che, dopo una mischia in area scaturita da una punizione e dopo la ribattuta del portiere al colpo di testa di Bicchiarelli, il n° 8 calcia e questa volta spiazza Iacobelli. Peima del duplice fischio c’è ancora tempo per una punizione locale da ottima posizione che Antonini respinge dopra latraversa. Si va al riposo sul 1-2.

Nella seconda frazione di gioco il Carpegna parte un po’ sottotono rischiando in più azioni il pari e il Torre fa capire che volendo in contropiede può mettere difficoltà. Ma alla mezz’ora il buon bomber Lombardi Borgia realizza la rete della tranquillità con un’azione personale conclusa in un mezzo pallonetto e venendo ancora una volta sommerso dagli abbracci dei compagni. Nonostante il doppio svantaggio gli uomini di casa continuano a giocare e a cercare di riaprire la partita venendo colpiti in contropiede ma riuscendo a mantenere il risultato. Il poker biancoazzurro lo serve all’ultimo minuto regolamentare ancora una volta Lazzarini che chiude definitivamente i conti e mette il risultato in cassaforte. A testimonianza di una gara di altissimo tasso tecnico e di grandi emozioni, nei minuti di recupero c’è tempo anche per il 2 a 4 maturato da un corner dove il primo ad arrivare è un gialloblu che centralmente con un colpo di cranio spinge in rete.

Bella gara combattuta e ottimo l’arbitraggio.

Commenti