Mister Iachini e mister Zenga

Una 16^ giornata di campionato caratterizzata da soli pareggi. Ad eccezione della vittoria dell’Udinese sul sempre più ‘in basso’ Benevento, e il 2-1 del Sassuolo su un Crotone fresco di allenatore.

Dopo i vari 2-2 di Cagliari-Samp,
Spal-Verona, e gli equilibrati 0-0 tra le più alte in classifica, Juventus-Inter,
Chievo-Roma e Napoli-Fiorentina, la gara delle 18:00 giocata al Mapei Stadium tra le vicinissime, in classifica, Sassuolo e Crotone, si chiude con una vittoria casalinga degli emiliani.

Una partita che inizia in maniera molto tranquilla sul punto di vista dello spettacolo. Bisogna attendere la mezz’ora quando il grande e unico ex del match, Diego Falcinelli, conclude in porta ma tra le braccia dell’ex compagno portiere Cordaz. A fine primo tempo è 0-0.

Diego Falcinelli

Nella ripresa i neroverdi entrano in campo con tutt’altre intenzioni. Corrono,spingono e ci provano continuamente. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Politano mette la palla in mezzo proprio sulla testa di Goldaniga che finalizza alle spalle di Cordaz.

Forte del vantaggio appena ottenuto, il Sassuolo sembra essere più motivato a chiudere la partita. Ed è a pochi minuti dall’1-0 che Politano, su assist di Berardi, prima finta poi effettua un tiro a giro che va ad insaccarsi direttamente nell’angolino basso della porta difesa dal Crotone.

Sicuri ormai del risultato, gli emiliani si concedono qualche distrazione che pagano amaramente. Alla prima disattenzione, infatti, arriva la sfortunata autorete di Acerbi inizialmente assegnata all’attaccante calabrese Budimir.

Nel finale, Alessandro Matri atterra in area e l’arbitro concede un calcio di rigore che batte proprio l’ex Juventino. Nulla da fare per lui, l’estremo difensore avversario si oppone e tiene la porta ‘ben chiusa’.

Un’ottima prima vittoria per mister Iachini che va addirittura a sorpassare gli sconfitti crotonesi in classifica.
Per quanto riguarda il neo allenatore del Crotone, Zenga, bisogna lavorare duro e cercare un po’ più di fortuna, quella che oggi è mancata ai rossoblù.

 

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here