Busto antico in marmo bianco rinvenuto al Campidoglio

0
244
Busto antico scoperto nei pressi del Campidoglio.

Gli scavi archeologici in Via Alessandrina, nei pressi del Campidoglio, hanno portato alla luce un’importante testimonianza del passato. Gli archeologi, infatti, hanno ritrovato un busto antico che, stando ai risultati delle prime analisi, dovrebbe essere appartenuto ad una statua di un guerriero Dace realizzata in marmo bianco. Al momento però la Soprintendenza Capitolina ha preferito non sbilanciarsi, preferendo attendere ulteriori studi e riscontri soprattutto per quanto riguarda la datazione del significativo reperto.

Tuttavia non si esclude che il busto antico rinvenuto a Roma abbia fatto parte di un gruppo di 60-70 sculture che, all’inizio del II secolo d.C. adornavano l’attico del Foro di Traiano. Gli esperti hanno affermato che l’importante testimonianza storica è stata individuata nei pressi di un’area abbandonata probabilmente in epoca medievale (intorno al IX secolo d.C.) in seguito ad un crollo. Già qualche anno fa erano state effettuate delle scoperte simili, infatti tra il 1998 e il 2000 durante dei lavori di scavo presso la piazza del Foro di Traiano erano emerse delle statue di Daci che oggi sono conservate ed esposte ai Mercati di Traiano-Museo dei Fori Imperiali.

Il busto della statua in marmo bianco del guerriero Dace.

Gli scavi archeologici che in queste settimane si stanno tenendo nelle vicinanze del Campidoglio sono curati dalla Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali dietro autorizzazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con l’ausilio degli studiosi del PArCo (Parco Archeologico del Colosseo).

Busto antico scoperto a Roma: l’annuncio di Virginia Raggi

L’importante ritrovamento del busto antico appartenente con molta probabilità alla statua di un guerriero Dace è stato annunciato ufficialmente dal vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, il quale sui social network ha condiviso una prima immagine del reperto archeologico, sottolineando come gli scavi in Via Alessandrina stiano continuando a «regalare sorprese». Subito dopo ha aggiunto che per sapere qualcosa di più su questa importante testimonianza dal passato bisognerà pazientare e attendere i risultati degli studi degli esperti, i quali hanno ricevuto i sentiti ringraziamenti da Bergamo per il loro prezioso lavoro.

Pompei: trovato terzo cavallo con ricca bardatura militare

Entusiasta la sindaca di Roma, Virginia Raggi, la quale su Instagram ha parlato fin da subito delle «meraviglie della Roma antica», spiegando anche lei che per adesso si sa che è stato scoperto un busto antico nei pressi del Campidoglio grazie all’attività della Soprintendenza capitolina. La prima cittadina pentastellata ha concluso il suo intervento ricordando che la capitale con le sue bellezze archeologiche «non smette mai di stupire».

Ricordiamo che già alla fine di maggio gli scavi di Via Alessandrina hanno regalato un’altra grande emozione con il ritrovamento di una bellissima e suggestiva testa di una statua che pare riproduca il volto del dio Dioniso. Gli studiosi, infatti, hanno notato che il capo della misteriosa figura presenta una cintura recante il corimbo, un fiore tipicamente dionisiaco, e dell’edera. Inoltre gli occhi si presentano cavi perché probabilmente in origine erano stati realizzati con pietre preziose o pasta vitrea. La scoperta è stata effettuata mentre si stava lavorando nei pressi di un muro tardo-medievale: tutto ad un tratto è stata avvistata una grossa testa in marmo bianco nascosta nel terreno, probabilmente riutilizzata nel medioevo come materiale edilizio.

La testa di Dioniso trovata alla fine di maggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here