Bulgaria: uomo arrestato per attacco informatico su larga scala

0
507
uomo arrestato per attacco informatico

Il proprietario di una società bulgara di sicurezza informatica è stato arrestato martedì per aver rubato informazioni a cinque milioni di persone.

Secondo la Bulgarian National Revenue Agency (NAP), i criminali informatici hanno sequestrato i dati di 5 milioni di persone il 29 giugno.

Ivan Todorov, proprietario della compagnia del gruppo TAD, è stato arrestato all’aeroporto di Sofia, mentre stava tornando dall’estero. Todorov e un gruppo di altri sospettati vengono accusati di aver acquisito dati su cinque milioni di persone, inclusi numeri di identità e informazioni sulla loro assicurazione sanitaria e sui pagamenti delle tasse, pubblicandoli e causando panico nella società.

In precedenza era stato rivelato che l’attacco informatico colpiva anche il primo ministro del paese e altri alti funzionari.

Un’intera nazione sotto attacco degli hacker! L’ira dei comuni cittatidini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here