Bufere di neve: ipotesi astruse o vere proiezioni? La verità

0
185
Bufere di neve

Meteo assurdo: che c’è di vero nelle proiezioni invernali? Scopriamolo. BUFERE DI NEVE ipotesi astruse o vere proiezioni? La verità

Si comincia a parlare, chi con cognizione di causa chi senza, del prossimo inverno. Puntualmente, ogni anno, la stessa storia: chi cerca di acchiappare i lettori proponendo le tesi più astruse, chi cerca di informarli ragionando su basi esclusivamente scientifiche. Piaccia o non piaccia sta a voi saper discernere tra chi merita d’essere ascoltato e chi no. Fatta la premessa, addentriamoci nell’argomento di giornata. Sarà realmente un Inverno assurdo, pieno di bufere di neve, di freddo, gelo e quant’altro? No, non lo sarà. Attenzione, non vogliamo spegnere gli entusiasmi, neppure rimangiarci quanto scritto in precedenti articoli.

Stiamo semplicemente cercando di non creare false illusioni. A leggere certe proiezioni sembra che l’Italia debba spostarsi in Lapponia, o peggio ancora in Siberia. Non è così, l’Italia rimarrà ancorata al Mediterraneo e affinché freddo e neve possano piombare ripetutamente sulle nostre regioni abbiamo bisogno di tutta una serie di elementi a favore. Elementi che, molto probabilmente, avremo dalla nostra parte e l’Inverno potrebbe essere realmente interessante. Forse addirittura sorprendente, con ripetute occasioni per nevicate a bassa o bassissima quota. Ma da qui a sostenere che sarà un Inverno da era glaciale ce ne passa.

Cambia tutto meteo avverso in Europa

La stagione invernale potrebbe essere realmente forte, ricca di neve su Alpi e Appennino, ma anche sui monti delle nostre isole. Poi, grazie a svariate irruzioni artiche, potrebbero imbiancarsi anche le colline. Il periodo più propizio dovrebbe essere rappresentato dal bimestre dicembre-gennaio, allorquando crediamo possano crearsi i presupposti anche per un’ondata di gelo importante. Dicevamo, in apertura, che è sempre meglio affidarsi ad elementi scientifici. Ecco, sappiate che la nostra idea dell’Inverno si basa su tutta una serie di elementi climatici che mai come quest’anno sembrano volersi orientare nella giusta direzione. Dalla Nina alla QBO, dalle anomalie termiche oceaniche all’attività solare.

Tutto, ma proprio tutto, lascia presagire un Inverno coi fiocchi. Un Inverno caratterizzato da frequenti spinte meridiane dell’Alta delle Azzorre, quindi da frequenti irruzione artiche verso sud. Ma da lì a dire che sarà un Inverno dal meteo assurdo, dalle bufere di neve a destra e a sinistra, ce ne passa. Comunque, continuate a seguirci perché cercheremo di stilare un vero e proprio bollettino stagionale. Lo faremo tra qualche giorno, prima che arrivi dicembre e che l’Inverno faccia il suo esordio in grande stile.

Previous articleFerrari Daytona SP3: una moderna classica
Next articleAria artica e neve abbondante all’orizzonte
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.