Budrio (Bologna) – Ultime notizie, ascoltata la vedova del barista uccso, è un mistero sulle Armi e Orologi, che Davide collezionava 

0
675

Le ultime notizie su Igor il Russo ci riportano a Riccardina di Budrio, nel bar dove è stato ucciso Davide Fabbri, e ci aprono uno scenario definito ‘giallo’ dagli inquirenti. Igor conosceva l’uomo ucciso? 

Sapeva della sua collezione di armi e orologi di pregio? E’ per questo che si è introdotto nel bar? Sono queste alcune delle domande che sono state fatte alla vedova Fabbri, il cui legale ha fatto sapere di essere a lavoro per iniziare una causa civile per chiedere i danni allo Stato per la mancata espulsione del serbo dal territorio italiano.

Igor Vlacavic il russo
IGOR IL RUSSO ACCUSATO DI TRE OMICIDI
Le indagini dunque proseguono nella speranza di acciuffare Igor il Russo, latitante sparito nel nulla dopo aver ucciso tre persone. Il 36enne serbo Norbert Feher – conosciuto con il soprannome Igor il Russo o Igor Vaclavic – è infatti accusato dell’assassinio di Davide Fabbri, il barista ucciso la sera del primo aprile a Riccardina di Budrio, dell’omicidio della guardia ecologica volontaria Valerio Verri, a Portomaggiore, ma anche dell’uccisione del metronotte Salvatore Chianese, avvenuta il 30 dicembre 2015.

CHIESTO LO STATO DI LATITANZA PER IGOR IL RUSSO


IL KILLER DI BUDRIO CONOSCEVA DAVIDE FABBRI?
Gli investigatori che cercano di rintracciare il killer di Budrio hanno ascoltato la vedova del barista Davide Fabbri, ucciso nel suo bar lo scorso primo aprile. Ci sono infatti dei ‘misteri’ che gli inquirenti vogliono svelare. Ad esempio Igor conosceva il barista? Perché Igor ha scelto proprio quel bar, il bar Gallo, un locale in periferia, certamente con incassi modesti, per la rapina? Sapeva che lì Fabbri custodiva armi o oggetti preziosi e di valore, come la collezione di orologi antichi e di pregio?

TRACCIATO IL DNA DEL SERBO IGOR VACLAVIC
La vedova Maria Sirica ha negato che Igor conoscesse già suo marito o avesse frequentato in precedenza il bar, ma i carabinieri hanno lo stesso sequestrato il fucile da caccia e due pistole di proprietà del Fabbri, e regolarmente denunciate: “Mio marito aveva un porto d’armi per uso sportivo e andava ogni tanto a sparare al poligono”, ha spiegato la donna, che ha ammesso anche che il marito collezionava orologi e aveva la passione di frequentare mercatini dell’antiquariato.

LA PROTESTA DEGLI AMICI DI FABBRI: ‘ALLE ELEZIONI COMUNALI VOTIAMO DAVIDE
L’AVVOCATO DI MARIA SIRICA VUOLE CHIEDERE I DANNI ALLO STATO
E mentre gli inquirenti tentano di rispondere alla domanda: perché Igor ha scelto quel bar?’, l’avvocato della vedova Fabbri, Giorgio Bacchelli, ha manifestato l’intenzione di chiedere i danni allo Stato per la mancata espulsione del serbo, dato che nel Ferrarese, Feher era conosciuto e ricercato già dal 2015 per altri furti e rapine violente. Inoltre è pronto a presentare un esposto per la diffusione del video del delitto, per violazione della privacy e diffusione di un documento coperto dal segreto istruttorio.