Brutale pestaggio al Nomentano: arrestata una ragazza complice in fuga

0
148
Brutale pestaggio

Brutale pestaggio in strada al Nomentano, giovane in ospedale: arrestata una ragazza, caccia al complice

I poliziotti del commissariato Porta Pia indagano sul movente del Brutale pestaggio. La vittima è stata portata in ospedale, si tratta di un ragazzo che ha ricevuto trenta giorni di prognosi. La 29enne ha aggredito anche gli agenti, prendendoli a calci e pugni: ora è traccia al suo complice, che è riuscito a fuggire.

Hanno pestato un ragazzo in via Michele Di Lando, prendendolo a calci e pugni mentre era a terra e continuando a infierire su di lui nonostante non potesse difendersi. Questo è quanto accaduto la scorsa notte a Roma, nel quartiere Nomentano: protagonisti del violento pestaggio, un ragazzo e una ragazza, quest’ultima fermata dagli agenti del commissariato Porta Pia e arrestata.

Il ragazzo è riuscito invece a fuggire e a far perdere le proprie tracce per ora. Non si conoscono i motivi della brutale aggressione, sulla quale i poliziotti stanno ancora indagando. Il ragazzo è finito in ospedale: le sue ferite sono state giudicate guaribili in trenta giorni. Ha riportato una lussazione gleno omerale destro e distrazione dei muscoli lunghi del collo.

Trovato un cadavere in piscina a Roma

Arrestato 31enne romano con 70 kg di stupefacenti

Arrestata la ragazza, fuggito il complice

L’episodio è avvenuto la scorsa notte. Gli agenti di polizia stavano passando in via Michele Di Lando quando hanno visto un ragazzo a terra che veniva picchiato da due giovani, un ragazzo e una ragazza. Alla vista dei poliziotti il ragazzo si è dileguato, mentre lei è rimasta a discutere con le persone presenti e a inveire contro la vittima. Ha cominciato poi a litigare anche con i poliziotti e li ha aggrediti, dando a uno di loro un calcio al ginocchio sinistro e alla spalla destra.

La 29enne è stata fermata e portata in ufficio per i successivi accertamenti, dopodiché è stata arrestata con le accise di lesioni aggravate in concorso con un’altra persona, e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. I poliziotti stanno cercando l’altro ragazzo che ha partecipato al pestaggio, non ancora identificato.