La Gran Bretagna, scortata da Theresa May,  si sta muovendo per uscire ufficialmente dall’Unione Europea ma, in questi stessi giorni, anche la Scozia si sta facendo notare: ha chiesto formalmente alla Gran Bretagna l’autorizzazione ad organizzare un referendum per l’indipendenza.

Durante l’ultimo referendum, avvenuto nel 2014, il 55% degli elettori ha votato contro l’indipendenza. Ma in pochi anni le carte in tavola sono cambiate, e ad influire è, appunto, l’uscita del Regno Unito dalla UE.

Con 69 punti a 59, il parlamento di Edimburgo ha approvato la richiesta di indire un nuovo referendum, e la premier scozzese Nicola Sturgeon ha subito inoltrato la richiesta ufficiale alla prima ministra britannica Theresa May: “Vi scrivo per avviare le prime trattative tra i nostri governi per raggiungere un’intesa su un decreto in base alla sezione 30 della Costituzione scozzese del 1998 che ci consenta al Parlamento scozzese di indire un referendum.”

La premier britannica Theresa May, però, si è espressa subito in modo polemico, considerando l’iniziativa inopportuna per un momento come quello si sta vivendo per la Brexit, molto delicato già in sé. “Lo faremo al momento giusto”, ha replicato la premier Nicola Sturgeon, cioè nell’autunno 2018, quando il negoziato fra Londra e l’Unione Europeo sarà concluso e le acque saranno abbastanza calme per poter permettere ai parlamenti di ratificare l’eventuale accordo entro i due anni di tempo previsti della trattativa.

Non si tratta di “piegare la testa”, il governo centrale di Londra, infatti, ha la possibilità di chiudere le porte alle spinte secessioniste scozzesi, ma questo porterà ad avere non pochi malumori di tutti coloro che non vogliono sentirsi limitati da un’eventuale sovranità. C’è anche da ricordare che, in Scozia, durante il Referendum per la Brexit, ha vinto nettamente il sì all’Europa (62 a 38 per cento), e queste differenze potrebbero decisamente far scoppiare la miccia. Certo è che questo contrasto non si risolverà velocemente.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here