Transgender in Brasile: paese più letale al mondo

0
325
Dandara Dos Santos
Il vergognoso omicidio di Dandara Dos Santos

L’Associazione nazionale brasiliana dei transgender e travestiti (Antra) ha affermato che tra il 2008 e il 2016 sono morti in Brasile 868 tra transgender e travestiti. Questa associazione promuove lo status di cittadinanza dei travestiti e dei transessuali.

Qual è la prospettiva di vita dei transgender in Brasile?

Nel 2014 sono stati uccisi ben 134 persone transessuali in Brasile. Calcolando che la vita media della popolazione è di circa 70 anni di età (dati dell’IBGE – istituto di statistica brasiliano), i transessuali vivono soltanto fino ai 30 anni.

Associação Nacional de Travestis e Transexuais (ANTRA)

Nella sua ultima relazione , l’Associação Nacional de Travestis e Transexuais (ANTRA),afferma che il numero di persone transgender uccise barbaramente quest’anno sono aumentate del 70% rispetto allo stesso periodo del 2019.Da gennaio al 31 agosto 2019 , riporta ANTRA, si sono verificati 129 omicidi di persone trans,questi sono dati recuperati dalle notizie sui vari mezzi di informazione, quindi gli omicidi potrebbero maggiori. Inoltre da questi dati sono esclusi i suicidi.

La prostituzione ed HIV dei transgender in Brasile

Il 90% delle persone transessuali o transgender si prostituiscono, dati forniti da Antra (Associação Nacional de Travestis e Transexuais).La Fiocruz (Fondazione Oswaldo Cruz), ha effettuato più di 28.000 test HIV nel 2014 e il 19% dei transessuali risultava positivo al test. 

Caso di violenza vergognosa nei confronti di DANDARA DOS SANTOS

Nel 2017 sui social girava un video che ha colpito tutto il mondo. Il travestito Dandara dos Santos, di 42 anni è stato lapidato a morte nello stato di Ceará, nel Nord-est del Brasile. Prima di essere uccisa è stata “picchiata a sangue” e torturata da sei adulti e quattro minori. A Miami verrà esposta permanentemente una scultura per ricordare Dandara DOS Santos come emblema delle vittime di violenza.

Dati positivi sui transgender in Brasile

Nel 2016 si sono candidati 80 transgender e circa il 10% di loro è stato eletto e ha preso posto nei consigli municipali.Nel 2018 il piccolo partito di sinistra Psol (Socialism and Liberty Party) ha candidati 19 transgender e, per la prima volta, il Brasile ha avuto un candidato transgender per il Senato Federale di Minas Gerais. Inoltre hanno eletto la prima donna transessuale nella storia dell’Assemblea legislativa dello Stato di São Paulo.

Corte Suprema Brasiliana

Nel marzo 2018, la Corte Suprema brasiliana permette alle persone transgender di cambiare sesso senza l’obbligo di sottoporsi a chirurgia, terapia ormonale e senza necessità di avere una diagnosi medica.

E in Italia…

Transgender Marta dice «Alle ultime elezioni, al seggio ho dato il mio documento e non capivano cosa stava succedendo. Ho dovuto spiegare che dovevano guardare nell’altro registro, quello degli uomini, ma poi hanno consegnato la scheda all’amico che mi accompagnava. Alla fine ho votato, ma sono stata costretta a fare un coming out pubblico»

Cosa chiedono le persone Transgender in Italia?

Le persone transgender italiane chiedono di modificare la legge 164/1982 che disciplina “la rettificazione di sesso: “La 164 è una legge ottima, ma ha fatto il suo tempo, è superata» e è «Una norma obsoleta e ambigua perché si presta a diverse interpretazioni». Mi auguro seriamente che ci sia la rettificazione per favorire le persone transgender nella vita di tutti i giorni.

Shamsia Assani: street art contro la violenza sulle donne

Commenti