Gli spinaci contengono ecydestrone, una sostanza dopante che dovrebbe essere messa al bando. L’energia che questa verdura dava a Braccio di Ferro non è solo frutto dell’immaginazione del suo disegnatore Elzie Crisler Segar. A dimostrare gli effetti di questa sostanza è stato uno studio tedesco condotto dal dipartimento di Farmacia della Berliner Freie Universitat. I ricercatori, sorpresi dai risultati ottenuti, hanno chiesto al Wada, l’agenzia mondiale antidoping, di includere l’ecydestrone tra le sostanze da proibire agli atleti.

alt="braccio di ferro"

Lo studio sugli effetti dell’ecydestrone

Lo studio condotto dalla Berliner Freie Universitat si è svolto in 10 settimane ed ha visto la partecipazione di 46 atleti divisi in quattro gruppi, con l’obiettivo di analizzare gli effetti dell’ecydestrone sulle performance fisiche delle persone che praticano sport. Di questi gruppi uno era quello di controllo, un altro ha ricevuto un placebo e i due gruppi rimanenti hanno ricevuto ogni giorno una dose di 2 o di 8 capsule da 100 mg di ecydestrone estratto dagli spinaci. Una dose equivalente a poco meno di 4 chilogrammi di spinaci. Durante le 10 settimane di studio i 46 atleti hanno seguito tutti lo stesso rigido programma di allenamento.

I risultati che sono emersi hanno impressionato gli stessi ricercatori. Che il campione a cui era stato somministrato l’ecydestrone desse migliori risultati fisici era un risultato plausibile, ma non si aspettavano un tale sviluppo della massa muscolare. Infatti, gli atleti dei due gruppi che hanno ricevuto le capsule hanno sviluppato una massa muscolare di tre volte superiore a quella di coloro a cui era stato somministrato il placebo.

alt="spinaci ecydestrone"

L’analisi dei ricercatori: l’ecydestrone è doping

In una nota relativa alla ricerca condotta dalla Freie Universitat di Berlino si legge che “è stata osservata una significativa crescita della massa muscolare nei partecipanti che avevano ricevuto dosi di ecydestrone”. “Ancora più rilevante” si legge ancora nella nota “rispetto alle performance sportive, è stata notata un decisivo aumento di intensità nell’esecuzione della panca”. L’ecydestrone contenuto negli spinaci, quindi, può essere considerato una sostanza dopante. Come ha dichiarato Maria Parr, una delle ricercatrici che hanno condotto lo studio, “l’ipotesi era sicuramente di vedere un miglioramento delle performance atletiche, ma non ci aspettavamo che fosse così consistente”.

Per questo la dottoressa Parr e i suoi colleghi hanno deciso di raccomandare al Wada “che la sostanza venga aggiunta alla lista doping”. “Se questa sostanza migliora la performance” ha aggiunto la ricercatrice “determina un vantaggio ingiusto per chi la usa, ed è quindi giusto che venga eliminato dalla competizione”.

Non sappiamo ancora con sicurezza se l’ecydestrone sarà effettivamente inserito tra le sostanze dopanti, ma sicuramente non sarà vietato agli atleti di includere nella loro dieta gli spinaci, una verdura preziosa per il nostro organismo, ricca di ferro e di vitamine. Ad essere messi al bando saranno, eventualmente, gli integratori a base di ecydestrone a causa del loro potenziale dopante.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here