Posso pagare con l’iride? La Polonia dice di sì

Pagare con l'iride sarà il futuro dei nostri pagamenti? Non resta che vedere come andrà il progetto lanciato in Polonia

0
202
pagare con l'iride

A cosa servono carte di credito e contanti quando si può pagare con l’iride? La start-up tecnologica di Breslavia PayEye crede fortemente in questo obbiettivo futuro. Dopo il successo in Polonia, la start-up vede la sua tecnologia rivoluzionaria come il futuro dei pagamenti.

Krystian Kulczycki, l’amministratore delegato di PayEye, ha dichiarato che tutto è partito con una frase innocente. ” Cosa succederebbe se potessi semplicemente pagare così, con uno sguardo?”.

Come si fa a pagare con l’iride?

L’idea è abbastanza semplice ed è al centro di numerose percezioni futuristiche. Tuttavia, la start-up ha dovuto elaborare un ecosistema di pagamento basata sulla biometria.

L’uso della biometria nella sicurezza o nei pagamenti non è una concezione nuova. Molti utilizzano quotidianamente touch-id o face scan sui loro smartphone. Ma fino ad ora, la scansione dell’iride è stata utilizzata solo in alcuni sistemi di controllo, come ad esempio quelli per accedere agli uffici moderni. Fino a poco tempo fa, questi sistemi erano troppo costosi per pensare di poterli utilizzare universalmente.

Pay Eye ha quindi elaborato un sistema di pagamento molto semplice. Il cliente dovrà solo guardare verso uno schermo piatto del dispositivo di pagamento. Naturalmente, tutto questo è possibile solo se il dispositivo è dotato della fotocamera giusta. A quel punto, un’immagine digitale dell’iride viene convertita in un codice speciale che autorizza il pagamento. Il sistema avrà il costo di 22 euro al mese per il fornitore.

La Silicon Valley polacca

Il team di PayEye è pronto a far decollare l’idea. La tecnologia attualmente è alla seconda settimana di prova nella città polacca di Breslavia.

Kulczycki afferma che fin’ora PayEye sembra essere popolare. ” I consumatori sono curiosi e il loro numero aumenta di giorno in giorno.Dopo meno di una settimana, abbiamo più di 20 partner nella rete di Breslavia e dintorni, inclusi punti di assistenza, negozi di alimentari, caffetterie, gelaterie e ristoranti. E non ci fermiamo qui. Entro settembre avremo probabilmente oltre 60 sedi PayEye nella capitale della Bassa Slesia”.

Il futuro dei nostri dati

Quindi è questo il futuro dei metodi di pagamento? Alcuni sono scettici nei confronti del pagamento con lo sguardo. Tuttavia, ogni volta che si presenta una rivoluzione tecnologica la società sembra dividersi in due. Alcuni temono per le nuove tecnologie, altri si meravigliano di questo continuo pensare fuori dagli schemi.

Tra i critici della nuova tecnologia di pagamento, c’è chi ritiene che i dati biometrici, se nelle mani sbagliate, possano essere molto pericolosi. La società risponde alle accuse spiegando che non è l’iride ad essere memorizzata nei sistemi, bensì i codici che genera.

A riguardo Kulczycki ha affermato: “L’ecosistema PayEye è indipendente e sicuro ed è pienamente in linea con i severi requisiti dell’autorità polacca di vigilanza finanziaria”.

Pagare con l’iride: rivoluzione o evoluzione?

Non è ancora chiaro se questa rivoluzione tecnologica diventerà il futuro o scomparirà, come spesso accade per molte idee innovative.

Un recente studio di MasterCard ha rivelato che quasi la metà dei consumatori polacchi vorrebbero pagare tramite lo sguardo. PayEye offre sicurezza e rapidità di pagamento, due concetti che nella società d’oggi sono molto ricercati.

Secondo Kulczycki, PayEye non è una rivoluzione ma un’evoluzione. L’idea parte dal principio che nella nostra era tecnologica, tutto è in continuo cambiamento e in continuo progresso.

Tuttavia, nonostante questa velocità di evoluzione, PayEye dovrà fare i conti contro un’altra caratteristica del nuovo millennio. La pigrizia dei consumatori. Spesso i clienti faticano a cambiare le modalità a cui sono comodamente abituati, e allo stesso modo i commercianti faticherebbero a cambiare i propri servizi di pagamento.

Grazie ad alcuni finanziamenti dell’Unione Europea, il team è riuscito a continuare a sviluppare il sistema. Kulczycki ha concluso esprimendo i suoi obbiettivi: “Abbiamo raggiunto il nostro primo successo, abbiamo reso disponibile il prodotto nella nostra città natale. Il prossimo successo sarà la possibilità di rendere PayEye disponibile in tutti i paesi europei.”

Non resta che aspettare di vedere se in futuro potremmo pagare semplicemente con l’iride.

Commenti