Botta di gelo da Est: ecco le sorprese in arrivo

0
220
Botta di gelo da Est

Botta di GELO da est, un colpo improvviso del meteo Inverno. Le sorprese in arrivo. Teniamo d’occhio le proiezioni modellistiche, non trascuriamole. Sapete perché? Perché l’ipotesi gelo è tutt’altro che tramontata.

Botta di gelo da Est: ecco le sorprese in arrivo. I modelli previsionali continuano a proporci scenari differenti, per non dire condizioni meteo climatiche diametralmente opposte. Chi punta sull’Alta Pressione, chi al contrario ritiene che il posizionamento dell’Alta Pressione sia quello delle grandi occasioni. Ma cosa s’intende per grandi occasioni? Beh, affinché l’Italia possa ricevere l’aria gelida orientale abbiamo necessità di un blocco anticiclonico di un certo tipo: estensione dell’Alta delle Azzorre in direzione nordest e congiunzione con la struttura anticiclonica scandinava. Ancor meglio con l’Anticiclone Russo-Siberiano.

A quel punto nuclei gelidi consistenti potrebbero inserirsi al di sotto del ponte anticiclonico e punterebbero il Mediterraneo. Ecco, se qualcuno ha dato un’occhiata ai vari modelli avrà notato che negli ultimi giorni vi sono state proposte di questo tipo. L’ultima in ordine cronologico è quella targata GFS, ovvero dal modello elaborato dal centro di calcolo americano.

Super gelo siberiano: sono trascorsi 5 anni dal Buran

Stiamo parlando di un nucleo di aria molto fredda che muovendosi da nordest verso sudovest potrebbe insinuarsi su di noi. Stiamo parlando di quello che in gergo tecnico prendere il nome di “moto retrogrado”, ovvero uno di quei movimenti totalmente contrari alla circolazione zonale dell’emisfero settentrionale.

Tali movimenti sono complessi, estremamente complessi. Necessitano di condizioni particolari, condizioni che ovviamente consentano un blocco della circolazione zonale. Spesso e volentieri tutto è legato al Vortice Polare, ma non è questa la sede opportuna per approfondire tale argomento. Diciamo che vi sono possibilità concrete di assistere a un’ondata di gelo come non se ne vedevano da tempo. Sarà a fine gennaio? Sarà già a metà gennaio? O magari a febbraio? Vedremo, come scriviamo da tempo le carte in nostro possesso sono tra le migliori del banco.

Fonte: Meteo Giornale