Bosco di Fusignano tra le location del festival ELEMENTI

Tante le località che il festival tocca nelle settimane tra giugno e agosto

0
232
Bosco di Fusignano
Una delle location del festival ELEMENTI

La rassegna di musica ELEMENTI che si svolgerà dal 3 giugno all’8 agosto è l’occasione per scoprire alcune località della Bassa Romagna. Il Bosco di Fusignano e la Rocca sforzesca di Bagnara ospitano concerti e dj set. La terza edizione del festival è realizzata in collaborazione con Cervia e il Parco della Salina di Cervia, l’Unione dei Comuni locale. Partecipano anche le amministrazioni di Lugo, Fusignano, Cotignola, Bagnacavallo, Bagnara, Massa Lombarda, Cesenatico e Faenza


Ciro Vitiello e Tim Shaw alla rassegna ELEMENTI


Cosa caratterizza il Bosco di Fusignano? 

Si estende a Ovest della città e è un rimboschimento di querce e carpini che un tempo ricoprivano la pianura Padana. La massima estensione dell’area che un tempo sorgeva accanto al palazzo nobiliare di proprietà Calcagnini, risale alla metà del XIX secolo. Pare occupasse una superficie di circa 30 ettari. Dal materiale disponibile e dalle testimonianze orali, si può dedurre che il parco ospitasse enormi esemplari arborei, platani e olmi, e c’erano zone in cui le piante formavano cupole impenetrabili. Dagli anni Trenta del secolo scorso va lentamente restringendosi fino a che, a metà degli anni Novanta, è nata l’idea di farlo rivivere naturalmente. La foresta è così ricreata in un’area di circa un ettaro a ridosso del Canale dei Mulini. Il progetto, elaborato da Legambiente e WWF, ha consentito la creazione di uno spazio di riequilibrio ecologico, un vero polmone verde tra la zona industriale e l’abitato.

10 giugno, alle 21.30 > Live: JH Guraj.

Villa Orestina, Faenza 

Uno dei più importanti siti storici delle colline di Castel Raniero. L’edificio, di oltre 442 metri quadrati, fu distrutto durante il secondo conflitto mondiale e completamente restaurato. La villa fu donata al Comune di Faenza dalla signora Alba Ghetti Bubani, alla sua morte nel 1998, con l’obbligo di trasformarla in un centro didattico. Un polo specializzato nel settore del verde ornamentale, sua grande passione.

3 giugno, ore 21 > Live: Ciro Vitiello; Djset: XIII.

Galleria vegetale, Parco della Chiesa di  S. Maria Assunta in Cassanigo, Cotignola

Nel secondo dopoguerra, don Giovanni Rosetti, parroco di Cassanigo, piantò a fianco della chiesa due file di aceri campestri. Allora erano utilizzati di frequente per creare siepi e sostenere i vigneti. L’idea del sacerdote era di creare un campo da bocce. Gli alberi crebbero, fino a quando qualche decennio più tardi, don Dante Albonetti ebbe l’idea di far piegar gli alberi, che anno dopo anno, crescendo, definirono sempre più nettamente la galleria come la vediamo oggi. Don Dante la chiama Galleria verde o Cammino dell’infinito: è un’opera d’arte che ha impiegato oltre 70 anni a prendere forma. È un luogo che si presta alla convivialità, specialmente nei mesi estivi, quando l’ombra offre temperature miti e il verde appaga lo spirito.

24 giugno, ore 19 > Live: Nuova Superficie; Live: Sara Berts.

Parco del Bacino di laminazione, Bagnacavallo

L’area si estende per circa 50.700 metri quadrati, avviata nel 2018 per la messa in sicurezza idraulica della zona sud-est di Bagnacavallo. Consiste in un parco pubblico con Anfiteatro dello Sport all’interno del progetto Al.Ba.Co. in bici: il percorso del benessere. Prevede anche una piccola area per lo skateboarding e una struttura per la ginnastica a corpo libero. Le casse di laminazione funzionano come struttura idraulica solo in caso di eventi meteorici eccezionali. Data la vicinanza all’area urbana e la costante esigenza di ogni centro abitato di ampliare le aree verdi, l’area assolve a entrambi i bisogni. Ultimamente sono messi a dimora 398 alberi di specie autoctone.

1 luglio, 21 > Live: Feldermelder – Erratic; Live: EffeEffe.

Oltre al Bosco di Fusignano, Aia della Salina, Cervia

La più piccola e la più a nord d’Italia, si estende per 827 ettari, in un parco naturale. Oggi porta Sud del Parco regionale del Delta del Po e da sempre riserva naturale di popolamento e di nidificazione per molte specie animali e vegetali. La salina è grande un terzo dell’intera estensione del comune di Cervia e è composta da oltre 50 bacini. Circondata da un canale di più di 14 chilometri consente all’acqua del mare Adriatico di entrare e uscire dalla zona. L’evento si svolgerà all’aia, un’area utilizzata per lo stoccaggio del sale dove sono presenti grandi cumuli simili a “ghiacciai” che creano un paesaggio lunare.
10 luglio, ore 18 > Live: Mike Cooper; Djset: Collettivo Scena
.

Rocca Sforzesca, Bagnara di Romagna

L’attuale Rocca sorse nel quindicesimo secolo sulle rovine di una precedente costruzione. La sua ricostruzione è attribuita a alcuni casati che si avvicendarono nel dominio di Bagnara: il vescovo di Imola, i Manfredi, i Colleoni, Girolamo Riario e Caterina Sforza. La cittadina con le sue mura è l’unico esempio in tutta la pianura emiliano-romagnola di castrum medievale completo. Le ultime opere apportate furono il mastio, situato a Ovest e risalente al 1479 ,e gli eleganti loggiati attribuiti alla stessa Caterina. Una struttura che è il cuore e l’orgoglio della città specialmente oggi che è entrata nel club dei Borghi più belli d’Italia. Ospita al suo interno il Museo del Castello dove si possono seguire percorsi che raccontano, anche grazie a preziosi reperti archeologici, la storia del territorio e dei suoi stili di vita sin dall’Età del Bronzo. Oltre a memorie e racconti delle personalità dei signori che l’abitarono.

15 luglio, 22 > Live: Oren Ambarchi.

Antico Lavatorio, Massa Lombarda tra i luoghi del festival insieme al Bosco di Fusignano

Una grande vasca d’acqua, coperta da una tettoia retta da sedici pilastri. Alimentato dal Canale dei Mulini, il manufatto, simbolo del faticoso lavoro delle lavandaie, testimonia momenti di vita sociale delle generazioni passate. Fu ricostruito nel 1948, diverso e più ampio dell’originale, poi distrutto dai bombardamenti del Secondo Conflitto mondiale. Presente sul territorio almeno dalla fine degli anni Venti come testimoniano alcune foto dall’archivio storico del comune di Massa Lombarda. Oltre a ricordare alla cittadinanza un tempo lontano di ritmi di vita lenti a contatto con una natura non sempre clemente. Oggi è un luogo di incontro per performance teatrali, narrazioni, musica, poesia e ospita d’estate il Piccolo Festival della Narrazione. Nel Canale dei Mulini, nel tratto da Massa Lombarda a Lavezzola, però non scorre più acqua dagli anni Novanta del XX secolo.

29 luglio, 21 > Live: Domiziano Maselli; Live: Leonardo Rubboli.

Salina di Cervia, sound walk e Torre Esagonale

Situata all’interno della Saline di Cervia, nell’area retrostante il Centro visite, la Torre Esagonale fu costruita nel Seicento. Collegata in passato all’acquedotto, è riqualificata nel 2015 e è oggetto di un progetto di valorizzazione dei fabbricati presenti all’interno dell’importante area umida.

31 luglio, 17.30 > Live: Tim Shaw; Live: Laura Agnusdei

Aeroporto F. Baracca, Lugo 

Il piccolo aeroporto di Lugo è situato nella località di Villa San Martino che prende il nome dall’asso della Prima Guerra Mondiale Francesco Baracca. Ospita la Scuola nazionale Elicotteri che effettua corsi per il rilascio della licenza di volo a diversi livelli. Inoltre, è scuola di pilotaggio per aeroplani e ultraleggeri e un centro di aeromodellismo riconosciuto a livello internazionale. La scuola di volo è ai vertici nazionali per la preparazione impartita ai loro piloti. Infatti, un nutrito numero di loro ex allievi si trova al servizio della Protezione Civile per lo spegnimento di incendi e il soccorso su Canadair ed elicotteri. Effettua anche corsi di volo acrobatico ed è dotata di Simulatore di volo. Effettua corsi per droni multicottero.

5 agosto, 19 > Live: Mohammad Reza Mortazavi; Djset: Lamusa II e Carolina Martines.

Parco di Levante, Cesenatico insieme a Bosco di Fusignano accoglie i concerti

Il parco di Levante ha una superficie di 40 ettari di prato, bosco di pini domestici, pioppi, ontani e querce e arbusti (tamerici). All’interno si trovano due laghetti con fauna, anatre mandarine, gallinelle d’acqua, oche, tartarughe e aree giochi per bimbi, aree pic-nic e bar estivo. La zona è dotata anche di sentieri percorribili in bici o a piedi. 

8 agosto, 18.30 > Live: Annamaria Ajmone + Glauco Salvo.

Immagine da cartella stampa.