Borussia Dortmund-Monaco 2-3: una doppietta di Mbappè stende i tedeschi

0
299

Dopo il rinvio dell’altro giorno per le esplosioni accadute nei pressi del pullman del Borussia, la partita tra Dortmund e Monaco ha finalmente avuto luogo e ad avere la meglio è stata proprio la squadra di Jardim che con tenacia e giovani talenti è riuscita a portare a casa un risultato molto importante, battendo i tedeschi per 2-3.

Assente della partita purtroppo il difensore spagnolo Marc Bartra che nel momento dell’esplosione ha riportato una frattura al polso, portato subito all’ospedale è stato poi operato, lasciando un messaggio positivo ai tifosi ringraziandoli e dicendo di stare bene.

https://www.youtube.com/watch?v=_84YHGoOIEI

PRIMO TEMPO – Il match inizia subito con ritmi molto alti, il Dortmund vorrebbe sfruttare i contropiedi a sua disposizione, ma un attenta difesa francese sventa le occasioni pericolose.

Il primo tiro della partita è proprio del capocannoniere del Borussia, Aubameyang che da posizione defilata non riesce a tener basso il pallone, mandando la sua conclusione alta sopra la traversa. Il Monaco si riversa in attacco, prima rispondendo con il colpo di testa di Lemar anche questo alto e poi procurandosi al 15° un calcio di rigore, Mbappè entra in area tra due avversari, sente una leggera trattenuta di Sokratis e si lascia cadere a terra, per Orsato non ci sono dubbi e concede il penalty; dal dischetto va Fabinho che clamorosamente sbaglia incrociando con un destro rasoterra.

Il primo tempo è un susseguirsi di emozioni, infatti cinque minuti più tardi il Monaco, grazie ad un pressing molto elevato, riesce a trovare il gol del vantaggio; la formazione di Jardim si presenta davanti alla porta di Bürki con soli tre tocchi, Lemar dalla fascia con un cross forte e teso riesce a trovare la sponda a centro area di Mbappè che appoggia in rete la palla dell’1-0, attaccante francese che però da alcuni replay si riesce a notare che partirebbe in posizione di fuorigioco al momento del cross.

Al 32° il Dortmund ritorna a creare problemi alla difesa francese, questa volta con Kagawa che solo al centro dell’area di rigore, non riesce a trovare la deviazione vincente sull’assist di Ginter.

Tre minuti più tardi è ancora il Monaco a portarsi in avanti e a trovare il gol del raddoppio, questa volta favorito dal colpo di testa di Bender che manda la palla nella sua porta, tentando di anticipare Falcao sul cross di Raggi, il difensore si rende protagonista si un clamoroso autogol. Il primo tempo al Signal Iduna Park finisce sul 2-0 della squadra ospite, che sfruttando le occasioni create ha segnato due gol molto importanti in chiave qualificazione.

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa Tuchel, provando la rimonta, apporta i primi due cambi alla sua formazione, fuori Schmelzer dentro Pulisic e Sahin rileva Bender.

L’attaccante tedesco entrato dalla panchina da una scossa alla sua squadra, creando occasioni e facendo correre diversi brividi alla difesa avversaria. Al 53° bell’azione dei padroni di casa, cross teso proprio di Pulisic per Aubameyang ma Raggi salva tutto con un intervento provvidenziale.

Un minuto più tardi è sempre Pulisic a rendersi pericoloso, questa volta offrendo la sfera per Dembele che stoppa male, vanificando l’occasione. Dopo le tante chance create dal Dortmund nel giro di pochi minuti, la squadra di Tuchel riesce ad arrivare alla rete, accorciando le distanze al 57°. Gran bel gol dei padroni di casa, ottimo cross al centro per il solito Aubameyang che serve la palla a Kagawa con un gesto in acrobazia, l’attaccante da solo davanti al portiere avversario decide di cedere la palla a Dembele che a porta vuota non può sbagliare dimezzando lo svantaggio.

Il Dortmund è scatenato nel secondo tempo, schiacciando gli avversari nella propri metà campo, ma senza riuscire a trovare il gol del pareggio. Al 66° primo cambio per Jardim, fuori Bernardo Silva dentro Dirar.

Al 76° i francesi ritornano a pressare, assist di Mbappè per Falcao che salta Bürki ma fallisce la rete calciando alto di controbalzo. Passano appena due minuti e francesi sembrano chiudere la partita con il gol del 3-1, Mbappè legge un retropassaggio di Pisczeck, intercetta palla salta ancora una volta Sokratis e arrivato in area mette la palla all’angolino con un tiro a giro impossibile per Burki.

Nei minuti finale le emozioni non finiscono mai, all’84° il Dortmund con un vuoto d’orgoglio si riversa tutto in attacco, riuscendo a trovare il gol del 3-2, Kagawa salta secco due avversari, battendo Subasic tenendo vive le speranze del Westfalenstadion.

Jardim tenta di perdere del tempo con una sostituzione, fuori Falcao dentro Germain a difendere il gol del vantaggio. Nei tre di recupero Aubameyang avrebbe l’occasione per ristabilire l’equilibrio ma il suo colpo di testa non inquadra lo specchio della porta.

Era l’ultima occasione del match che si chiude sul punteggio di 3-2 a favore del Monaco il quale trascinato da un astro nascente di nome Mbappè sconfigge per la prima volta il Borussia Dortmund in casa nell’era Tuchel, mettendo un passo avanti anche sulla qualificazione per la semifinale.

Commenti