Borsa: Europa chiude piatta anche se il vero traino nel 2021 saranno i titoli esposti al rame, secondo Morgan Stanley

0
213

Nella prima giornata della settimana i mercati azionari Europei restano poco mossi, mentre i mercati americani restano chiusi per Martin Luther King Day. Nonostante questo inizio debole secondo la banca d’affari americana Morgan Stanley le sorprese arriveranno dalle azioni esposte al rame che potrebbero aumentare nel 2021 e un’opportunità di acquisto potrebbe essere dietro l’angolo.

Prezzi del rame HG00, + 0,21% ha registrato un rally alla fine dello scorso anno e nel 2021, raggiungendo $ 3,696 la libbra, il livello più alto dal 2013, essendo sceso ai minimi di quattro anni nel marzo 2020. Le azioni esposte al rame hanno goduto della ripresa, ma Morgan Stanley ha detto che c’era ancora molto da fare venire. 

Nonostante il rendimento medio totale per gli azionisti di quasi il 63% dall’inizio del 2020, gli analisti azionari della banca d’investimento hanno affermato di continuare a vedere un rendimento positivo per il rischio per le azioni esposte al rame.

Hanno citato una serie di venti favorevoli, tra cui un ciclo economico in accelerazione e la reflazione attesa, che “favorisce fortemente il rame”.

“Pertanto, riteniamo che ci sia un ulteriore rialzo del 30% rispetto agli attuali prezzi delle azioni se i prezzi spot delle materie prime dovessero persistere fino al 2021”, hanno affermato in una nota.

Il ruolo del rame

Il ruolo del rame nella transizione globale verso un’economia a basse emissioni di carbonio è stato un altro motivo per essere positivo. 

La sua posizione come fattore chiave per la transizione alla decarbonizzazione e all’elettrificazione offre “un convincente angolo di crescita secolare poiché l’attenzione degli investitori sul cambiamento climatico continua a crescere”, hanno affermato gli analisti.

“In questo contesto, utilizzeremo la potenziale volatilità del mercato intorno al capodanno cinese nel prossimo mese come opportunità di acquisto con una prospettiva rialzista per il 2trim21 in vista”, hanno aggiunto.

Quando si tratta di scelte migliori per il 2021, Morgan Stanley ha preferito il gigante dell’industria mineraria e delle materie prime Glencore GLEN, -1,09%, minatore di metalli di base Lundin Mining LUN, 0,79%, E mineraria e metalli società First Quantum FM, -0,78%.

Hanno affermato che, nonostante i forti guadagni dello scorso anno, vedevano ancora opportunità interessanti poiché “un quadro fondamentale stretto è ulteriormente rafforzato da driver macro rialzisti”.

Commenti