Boris Johnson sopravvive al voto di sfiducia

0
205
Boris Johnson sopravvive al voto di sfiducia

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, sopravvive al voto di sfiducia. Il voto era stato chiesto da una parte del partito conservatore in seguito allo scandalo Partygate.

Boris Johnson sopravvive al voto di sfiducia: cos’è successo?

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, è sopravvissuto a un voto di sfiducia, innescato dalla rivolta di una parte del gruppo di maggioranza in seguito allo scandalo Partygate. Nonostante il profondo malcontento all’interno del partito conservatore, Johnson rimane in carica. Il risultato del voto a scrutinio segreto, reso noto dal presidente del Comitato1922, l’organismo interno incaricato di sovraintendere le rese dei conti nel partito Tory, ha sancito 211 voto a favore di Johnson e 148 contrari.  

La spaccatura all’interno del partito indebolisce la leadership di Johnson. Tuttavia, il primo ministro ha dato una svolta positiva alla sopravvivenza al voto, dicendo che la sua vittoria “convincete” e “decisa” consente ora al paese di “andare avanti”. “Penso che sia un risultato convincente, un risultato decisivo e ciò che significa che come governo possiamo andare avanti e concentrarci sulle cose che penso siano davvero importanti per le persone”, ha detto Johnson ai giornalisti. Il premier ha anche detto di non essere interessato a tenere elezioni anticipate. “Non sono certo interessato alle elezioni anticipate, quello che mi interessa è offrire in questo momento aiuto alla gente di questo paese“, ha detto.

Gli oppositori contro il premier

Le persone vicine a Johnson hanno affermato che “ora c’è una grande sospiro di sollievo” a Downing Street ma “più avanti inizieranno le difficoltà”. I leader del partito laburista, Keir Statmer, ha detto che il voto mostra che oramai il partito conservatore è diviso. Ha poi aggiunto che il partito laburista unito deve attuare un piano per superare la crisi del costo della vita e ripristinare la fiducia nella politica. Il primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon, ha invece affermato che “il risultato è sicuramente il peggiore di tutti i mondi per i Tory”. Sturgeon ha sottolineato che solo 2 dei 59 parlamentari scozzesi hanno fiducia nel primo ministro Johnson.


Leggi anche: Partygate: deputato Tory passa al Labour