Boris Johnson ha convinto 92.153 dei circa 160.000 membri del Partito conservatore che potevano votare per chi volevano vincesse nella corsa in sostituzione di Theresa May.

Theresa May ha annunciato di essersi dichiarata leader del Partito conservatore il 7 giugno dopo non essere riuscita a convincere il Parlamento a concordare un modo per realizzare la Brexit. Ha detto che avrebbe assunto la carica di primo ministro fino a quando un nuovo leader non sarebbe stato scelto dai membri del partito, che avrebbero poi preso il controllo. Diversi parlamentari conservatori hanno presentato il loro nome per questa posizone, ma i due candidati nella corsa finale al traguardo erano Boris Johnson e Jeremy Hunt.

Non tutti quelli che potevano votare lo hanno fatto. Alcuni dei voti non sono stati conteggiati perché viziati. Di quei voti ammissibili, Boris Johnson ha vinto con 92.153 voti. Jeremy Hunt ha raccolto 46.656 voti. Ciò significa che Boris Johnson ha ottenuto quasi il doppio dei voti di Jeremy Hunt.

Nel suo discorso dopo la vittoria, Johnson ha promesso di “consegnare la Brexit, unire il paese e sconfiggere Jeremy Corbyn”. Jeremy Corybn è il leader del partito laburista. Johnson assumerà il nuovo incarico mercoledì.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here