Boris Johnson: la gestione della pandemia puzza di corruzione

0
213
Boris Johnson pandemia
Governo Boris Johnson: la gestione della pandemia puzza di corruzione

Il governo di Boris Johnson è stato accusato di corruzione, privatizzazione dell’NHS di nascosto, e gestione impropria della pandemia e della crisi climatica. Secondo Sir David King la “chumocrazia” di Boris Johnson sta usando la crisi della pandemia per vendere di nascosto i servizi sanitari.

Come sta gestendo la pandemia Boris Johnson?

L’operazione di lancio della vaccinazione ha avuto un enorme successo. Guidato interamente dal nostro servizio sanitario nazionale e dal servizio di GP semplicemente fantastico “, ha detto David King. “Eppure abbiamo insistito con questi soldi per i test e le tracce, dati senza concorrenza, senza un giusto processo”. King ha contrapposto il successo del programma di vaccinazione al fallimento dell’operazione di test-and-trace del governo, appaltata a società private. Preoccupato per la gestione della pandemia e per le distribuzioni di denaro senza un giusto processo King ha aggiunto: “Tutto questo profuma davvero di corruzione

Le accuse di David King

King, un ex professore di chimica all’Università di Cambridge, ha una lunga storia di collaborazione con governi di ogni tipo. King ha respinto l’argomento secondo cui il governo doveva agire rapidamente per contrastare la pandemia ed era stato costretto a ignorare i normali processi nel farlo. “La gente dice che è una crisi. Io dico che il governo sta usando una crisi per privatizzare sezioni del sistema sanitario in un modo che è completamente sbagliato”. L’ex professore accusa il governo di agire deliberatamente per realizzare obiettivi ideologici di privatizzazione del NHS facendo passare tutto sotto il nome di una pandemia.

Regno Unito: avidità e capitalismo ombre della corruzione

Una Gran Bretagna che si allontana dalla democrazia

King, che ha fatto della crisi climatica una delle sue principali aree di interesse , è anche preoccupato per la legge sulla polizia e la criminalità , che darebbe alla polizia i poteri per bloccare le proteste considerate un fastidio. Ha detto: “È estremamente preoccupante, poiché siamo orgogliosi della Gran Bretagna di aver sviluppato una vera democrazia. Ogni democrazia ha bisogno di dare voce al dissenso. C’è il pericolo reale che stiamo percorrendo una strada che si allontana dalla democrazia “.

Commenti