Boris Johnson chiede a Biden di temporeggiare su ritiro truppe Usa

0
255
Boris Johnson:

Secondo i medi inglesi, Boris Johnson starebbe tentando di fare pressioni sul presidente Biden al fine di posticipare il ritiro delle truppe Usa dall’Afghanistan. Johnson al prossimo G7 che si svolgerà in via telematica spiegherà le sue posizioni soprattutto in merito in merito alla situazione di Kabul e la salvaguardia dei rifugiati. Il Telegraph, quotidiano che ha lanciato l’indiscrezione citando fonti di Downing Street, ha affermato che “l’obiettivo principale del G7 è discutere del futuro dell’Afghanistan, ma ovviamente si discuterà anche dell’attuale dell’evacuazione in corso”.

Nel prossimo G7, presentato da Johnson, verranno discusse le mosse per coordinare l’evacuazione dei cittadini di occidentali e i piani per fornire assistenza umanitaria e sostegno ai rifugiati afghani.

Boris Johnson e Afghanistan: cosa sta accadendo?

Secondo i media occidentali la priorità è accelerare il processo di rientro delle categorie fragili. Motivo per cui i ministro della Gran Bretagna avrebbero fatto pressioni al fine di convincere Biden a fare lo stesso, temporeggiando sul ritiro dei militari. L’obiettivo è rendere l’aeroporto di Kabul un teatro meno ostile ai diritti umani dopo che la leadership americana ha fallito nel contenere le forze talebane. Proprio quest’ultimi avrebbero specificato, mediante Haqqani, che risponderanno in caso di ostilità occidentale. Al quotidiano Al Jazeera Haqqani ha detto: “Ci hanno imposto una guerra. Non abbiamo ostilità con nessuno, siamo tutti afghani. Se siamo riusciti a sconfiggere le superpotenze – ha aggiunto – sicuramente possiamo fornire sicurezza al popolo afghano”, ha detto Haqqani, che è fra l’altro un veterano della guerra contro i sovietici“.


Boris Johnson: numero online e privacy a rischio

“Umiliazione in Afghanistan”: l’attacco di Trump a Biden