Bonus tv 2021: come richiederlo e come funziona

0
321
Bonus TV 2021

Bonus tv 2021: sono stati stanziati cento milioni per l’estensione del bonus tv, finalizzato a “favorire il rinnovo o la sostituzione del parco degli apparecchi televisivi non idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVBT2 e favorire il corretto smaltimento degli apparecchi obsoleti, attraverso il riciclo”. Il bonus tv nasce con l’obiettivo di favorire il passaggio dei cittadini a televisori e decoder di nuova generazione. Da settembre 2021 a giugno 2022, infatti, le emittenti passeranno a nuovi standard tv. L’incentivo è disponibile fino a 31 dicembre 2022 o, comunque, fino all’esaurimento delle risorse stanziate.

Come funziona?

Il bonus viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini devono presentare al venditore una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine devono dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia Isee che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.


Modulo bonus tv editabile


 Bonus tv 2021: domande frequenti

  • A quanto ammonta il bonus? Fino a 50 euro.
  • Che significa “fino”? Il bonus è inferiore se il prodotto costa meno di 50 euro. In tal caso, il bonus coprirà per intero il prezzo del prodotto.
  • Chi ha diritto al bonus? Esclusivamente le persone il cui nucleo familiare ha un ISEE fino e non oltre a 20.000 euro.
  • A quanti bonus da 50 euro si ha diritto? Si ha diritto ad un solo bonus fino a 50 euro per nucleo familiare e per l’acquisto di un solo apparecchio.
  • Da quando si potrà ricevere il bonus? A partire dal 18 dicembre del 2019.
  • Fino a quando si potrà ricevere il bonus? Fino alla fine del 2022, ovvero fino all’esaurimento delle risorse stanziate.
  • Che cosa posso comprare? Tv, decoder terrestri e satellitari.
  • Tv e decoder terrestri che requisiti devono avere? Devono ricevere il dvb-t2 con codifica hevc main 10.
  • Come si può venire a conoscenza dei Tv e decoder idonei per accedere al bonus Sulla pagina web del ministero dello sviluppo economico è presente una lista di prodotti idonei, accessibile a tutti i cittadini.
  • Che cosa devo portare al negozio? Richiesta del bonus, in base al modulo presente nella pagina web del Ministero, documento di identità e codice fiscale.
  • Il venditore può modificare il contenuto della domanda del bonus, rispetto a quanto indicato nel modulo per la richiesta del bonus del Ministero? No.
  • La richiesta del bonus può essere inviata direttamente al Ministero? No, la richiesta del bonus deve essere presentata direttamente al negozio, con le modalità sopra indicate.
  • Che cosa succede se l’acquirente dichiara il falso in merito a quanto indicato nella domanda del bonus? Il bonus viene revocato e l’acquirente incorre nelle conseguenze sanzionatorie previste in caso di dichiarazioni false.
  • La revoca del bonus in caso di dichiarazioni false da parte del beneficiario del bonus ha conseguenze anche per il venditore? No. Nel caso di dichiarazioni false da parte dell’acquirente, le conseguenze ricadono esclusivamente su chi ha dichiarato il falso.
  • Quanti milioni sono stanziati? 151 milioni dal 2019 al 2022.
  • Fino a quando è possibile effettuare la registrazione, da parte dei produttori degli apparecchi idonei all’acquisto con il bonus nel portale del Ministero? Non c’è alcun limite di tempo, fino alla fine del 2022.

Ulteriori informazioni

  • Ho acquistato la nuova TV in un momento precedente all’attivazione del Bonus TV/oppure presso un rivenditore che non aderisce all’iniziativa. E’ possibile usufruire del bonus? Lo sconto “Bonus TV” può essere applicato solo nel momento in cui si acquista il prodotto (TV/decoder). Il Bonus sarà comunque disponibile fino al 31 dicembre 2022 o fino all’esaurimento delle risorse stanziate.
  • Il bonus TV può essere applicato su un prodotto già scontato presso il venditore e che costa più di 50 euro? Sì, lo sconto praticato dal venditore su un prodotto ammesso al contributo pubblico non incide sullo sconto che si ottiene se si ha diritto al bonus TV erogato dal Ministero.
  • Dove posso trovare un elenco dei rivenditori autorizzati al rilascio del bonus? Attualmente non è disponibile un elenco ufficiale dei punti vendita che aderiscono all’iniziativa.
  • Il bonus è valido anche nel caso di acquisti on-line o nel caso di acquisti on-line e ritiro in negozio? Quale è la procedura da seguire? In base alla normativa, il bonus è valido anche nel caso di acquisti on-line. I cittadini aventi diritto dovranno presentare la domanda in base al modulo per la richiesta del bonus presente sulla pagina web del Mise, seguendo le indicazioni che vengono di volta in volta pubblicate dai venditori on-line interessati ad aderire alla procedura.
  • La persona che sottoscrive la dichiarazione sostitutiva per beneficiare del bonus tv deve essere la stessa che si reca presso il negozio per l’acquisto o è possibile fare una delega? È possibile delegare presentando al punto vendita una delega scritta accompagnata da un documento di riconoscimento del delegato e del delegante
  • La documentazione che si presenta al rivenditore per ottenere il bonus (domanda, documento d’identità e codice fiscale) rimane presso il rivenditore o viene inviata al Ministero, all’Agenzia delle Entrate o ad altro ente? La documentazione viene conservata dal rivenditore. 
  • I negozianti sono obbligati ad aderire all’iniziativa e a comunicarla agli acquirenti?No. L’adesione dei rivenditori all’iniziativa è volontaria. L’utente che ha diritto al bonus per beneficiarne deve recarsi presso un punto vendita che ha aderito all’iniziativa
  • Posso chiedere la sostituzione di un prodotto acquistato con il bonus? O perdo il bonus? Le regole relative alle garanzie e al diritto alla sostituzione di un prodotto non sono condizionate dal fatto che il prodotto sia stato acquistato con il bonus.
  • Devo presentare l’ISEE o posso fare un’autocertificazione? La richiesta di bonus va fatta compilando il modulo scaricabile dal sito del Ministero nel quale si dichiara sotto la propria responsabilità di rientrare nella fascia di reddito prevista per accedere all’agevolazione.
  • Ai fini dell’applicazione dello sconto, il venditore deve emettere fattura? Non sussiste alcun vincolo in ordine alla tipologia di documento fiscale attestante il pagamento.

Graduatorie ATA 24 mesi: è possibile aggiornare la propria posizione


Commenti