Bonus PC, Internet, e Tablet fino a 500 euro: a chi spetta?

E' in arrivo il bonus PC, internet e Tablet fino a 500 euro destinato alle famiglie con un ISEE basso. Approvato il decreto del Piano voucher.

0
1093

E’ in arrivo il bonus PC, internet e Tablet da 500 euro destinato alle famiglie con un ISEE basso. Le informazioni delle agevolazioni sono pubblicate in Gazzetta Ufficiale n.243 del 1° ottobre 2020, del decreto attuativo del Piano voucher sulle famiglie a basso reddito. Approvato dal Ministero dello Sviluppo economico lo scorso 7 agosto.

Chi può richiedere il Bonus PC, Internet e Tablet

L’agevolazione avverrà sotto forma di sconto sul prezzo dei beni, PC o tablet. Riguarderà anche la connessione Internet ad almeno 30 megabit di velocità, che si intende acquistare. Il bonus internet e PC da 500 euro è destinato alle famiglie con un ISEE basso. Mentre il bonus pc e internet da 200 euro è fino a 50.000 euro di reddito ISEE e serve per acquistare la connessione. Ovviamente bisogna stipulare un contratto di fornitura della connessione affinchè si possa fruire del bonus. È riconosciuto un solo bonus PC e Internet per nucleo familiare presente nella stessa unità abitativa. 

Bonus Pc per acquisto o comodato d’uso

Nel decreto, che definisce i termini del bonus si parla anche di comodato d’uso. Gli operatori sono pertanto obbligati a fornire PC e Tablet se richiesti dall’utente che utilizza il bonus per attivare una connessione veloce. I device diventeranno di proprietà del beneficiario dell’agevolazione dopo 12 mesi. Per beneficiare del bonus, i consumatori devono fornire una autocertificazione della condizione reddituale e presentare una copia del documento d’identità al momento dell’acquisto dell’offerta.


Leggi anche: Bonus fino a 4000 euro per chi si sposa in Puglia e Sardegna

Bonus fino a 4000 euro per auto moto e scooter elettrici senza rottamazione

Bonus casalinghe, come funziona


Come ottenere il bonus PC, Internet e Tablet

Il bonus PC internet e Tablet fino a 500 euro, non si richiede con una semplice domanda da parte degli utenti. Il contributo arriva indirettamente ai consumatori. Infatti centrale nella richiesta del bonus è la piattaforma gestita da Infratel dove gli operatori di telecomunicazioni si registreranno per le offerte da concedere ai beneficiari finali. La piattaforma, stando alle indicazioni di Infratel, dovrebbe essere operativa entro questa settimana.