Bonus facciate 2021: come richiederlo in modo corretto

0
833
Bonus facciate 2021

Bonus facciate 2021: la Legge di Bilancio ha previsto una detrazione fiscale del 90% da applicare alle spese sostenute per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti. Vediamo insieme come richiederla.

Quali sono i requisiti fondamentali?

Per poter accedere alla detrazione fiscale del 90%, la norma prevede che siano rispettati 3 requisiti:

  • La prima riguarda l’ubicazione degli edifici sottoposti all’intervento di recupero della facciata, che devono essere ubicati in zona “A” o “B” ai sensi del decreto ministeriale 2 aprile 1968, n. 1444 o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali
  • La seconda riguarda la percentuale di intonaco su cui intervenire
  • La terza le facciate che devono essere visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico, escludendo le spese sostenute per gli interventi sulle superfici confinanti con chiostrine, cavedi, cortili e spazi interni, fatte salve quelle visibili dalla strada o da suolo a uso pubblico.

Come compilare il 730 in modo corretto?

Chi non ha optato per la cessione del credito o per lo sconto in fattura, per usufruire del bonus facciate del 90% dovrà essere inserirlo nel modello 730 a partire dal 2021, anno in sarà avviato il recupero delle 10 rate della detrazione fiscale per i lavori effettuati dal 1° gennaio 2020. N.B. Gli interventi ammessi al bonus facciate nel modello 730 del 2021 sono identificati con il codice 15, ma per ciò che riguarda le istruzioni per la compilazione è necessario distinguere la tipologia dei lavori eseguiti.

Nel modello 730 del 2021 sono due le sezioni dedicate al bonus facciate:

  1. La Sezione III A, nella quale bisognerà indicare le spese ammesse in detrazione al 90% in relazione ai lavori di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (occorrerà compilare le righe da E41 a E43)
  2. La Sezione IV nella quale vanno inseriti i lavori ammessi al bonus facciate influenti anche dal punto di vista termico.

La detrazione del 90% si applica anche tipologie di lavori come ad esempio il cappotto termico nel rispetto dei “requisiti minimi” previsti dal decreto del ministro dello Sviluppo economico del 26 giugno 2015 e nel rispetto dei valori limite di trasmittanza termica delle strutture componenti l’involucro edilizio stabiliti dal decreto del ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008, aggiornato dal decreto ministeriale del 26 gennaio 2010. Occorre inoltre rispettare gli adempimenti previsti per l’accesso all’ecobonus.

Bonus facciate 2021: la detrazione fiscale si recupera in 10 rate annuali

L’ultima rata del bonus facciate del 90% sarà quindi riconosciuta al contribuente nel 2031: per ulteriori indicazioni è possibile consultare le istruzioni per la compilazione del 730 del 2021 sul sito dell’Agenzia delle Entrate.


Legge di Bilancio 2020: punto per punto le novità introdotte


Commenti