Bonus donne 2021: la guida completa

0
1469
bonus donne 2021

Bonus donne 2021: nella legge di bilancio (misura prevista dalla legge 28 giugno 2012, numero 92) è contemplato anche il Bonus donne disoccupate 2021 che prevede, per le nuove assunzioni o le trasformazioni di rapporti già esistenti fino al 2022, un esonero contributivo. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Chi può accedere al beneficio?

Possono accedere al beneficio in trattazione tutti i datori di lavoro privati, anche non
imprenditori, ivi com presi i datori di lavoro del settore agricolo. Si tratta di un esonero pari al 100 per cento dei complessivi contributi previdenziali, tenendo conto del limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui.


Bonus 18 anni: come ottenerlo


Hanno diritto al riconoscimento del beneficio in oggetto:

  1. enti pubblici economici
  2. istituti autonomi case popolari trasformati in base alle diverse leggi regionali in enti
    pubblici economici
  3. enti che per effetto dei processi di privatizzazione si sono trasformati in società di
    capitali, ancorché a capitale interamente pubblico
  4. le ex I PAB trasformate in associazioni o fondazioni di diritto privato, in quanto prive dei
    requisiti per trasformarsi in ASP, ed iscritte nel registro delle persone giuridiche;
  5. le aziende speciali costituite anche in consorzio
  6. consorzi di bonifica
  7. consorzi industriali
  8. enti morali
  9. gli enti ecclesiastici.

Sono, al contrario, esclusi dall’applicazione del beneficio:

  1. le Amministrazioni dello Stato, com presi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado, le Accademie e i Conservatori statali, nonché le istituzioni educative
  2. Aziende ed Amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo
  3. Regioni, le Province, i Comuni, le Città metropolitane
  4. enti di area vasta, le Unioni dei comuni, le Comunità montane
  5. le Comunità isolane o di arcipelago e loro consorzi e associazioni
  6. Università
  7. Istituti autonomi per case popolari e gli ATER
  8. Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni
  9. enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali.

Lavoratrici per le quali spetta l’incentivo

Il requisito di svantaggio della lavoratrice (stato di disoccupazione da oltre 12 mesi o rispetto, in combinato con ulteriori previsioni, del requisito di “priva di impiego”), da rispettare perché il datore di lavoro possa beneficiare del bonus donne, deve sussistere alla data dell’evento per il quale si intende richiedere il beneficio. È almeno 50 anni di età.

Bonus donne 2021: durata del beneficio

  • 12 mesi: in caso di assunzione a tempo determinato o di proroga di rapporto a termine
  • 18 mesi: in caso di assunzione a tempo indeterminato e di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine già agevolato o non agevolato.