Bonus casalinghe 2021: alcuni chiarimenti al riguardo

0
581

Il cosiddetto Bonus casalinghe dovrebbe entrare in vigore nel 2021. Era stato introdotto nel 2020 con il Decreto Agosto ma da allora è ancora in attesa di un decreto attuativo per diventare di conseguenza operativo. Ma vediamo insieme qualcosa in più su questo Bonus.

Di che cosa si tratta?

Partiamo dal primo punto: non si tratta di soldi che entreranno materialmente nelle tasche delle casalinghe. Sì tratta di una misura volta a colmare il crescente divario donne – uomini. Nello specifico, il fondo serve alla formazione professionale di tutte quelle donne che svolgono lavori domestici, al fine di garantire maggiori opportunità occupazionali e quindi una scelta più libera e consapevole.


Bonus donne 2021: la guida completa


Come funziona

Come anticipato si chiama bonus ma non prevede l’erogazione di un assegno. Viene, dunque dato sotto forma un credito per seguire particolari corsi di formazione: i corsi possono riguardare il settore digitale, così che le donne possano avere una possibilità in più di lavorare in smart-working, senza dover rinunciare del tutto alla cura di casa e della famiglia.

Requisiti

Il bonus spetta a tutte quelle donne che si occupano della cura di casa e famiglia, a patto che rispettino determinati requisiti, quali:

  • essere disoccupate;
  • cittadine italiane o anche straniere purché in possesso di regolare permesso di soggiorno
  • non è richiesto indicatore Isee.

La domanda

A definire nei dettagli le modalità e i tempi per inviare la domanda sarà un decreto da parte del Ministro per le Pari Opportunità. Ma con molta probabilità per l’accesso al bonus occorrerà fare domanda al portale Inps.


Portale ufficiale Inps


Commenti