Bonus Casa facciate e ristrutturazioni: cosa prevede la Legge di Bilancio 2020

0
390
Bonus Casa: cosa prevede la Legge di Bilancio 2020.

La Legge di Bilancio 2020 che il governo M5S-PD si prepara a varare in via definitiva, contempla una serie di misure riguardanti anche il cosiddetto Bonus Casa. Il testo prevede non solo delle importanti conferme ma anche delle novità e una mancanza che sta facendo piuttosto rumore, ovvero quella relativa alle detrazioni per lavori ambientali. Procedendo con ordine, si è deciso di dare un’ulteriore spinta al decoro cittadino, ampliando le agevolazioni sulle attività di restaurazione delle facciate degli edifici.

Infatti dal prossimo anno si potrà usufruire della misura fiscale non solo in caso di ristrutturazione della parte esterna dei grandi condomini, ma anche per i fabbricati singoli come le ville. In tal caso, dunque, si potrà andare incontro ad una detrazione del 90% delle spese anche se si deciderà semplicemente di ridipingere la propria abitazione senza cambiare il colore originario. Tra le altre voci presenti nel documento, ci sono diverse conferme per le agevolazioni approvate già con la manovra dello scorso anno, tra le quali spicca il bonus mobili.

Bonus Casa 2020: la ristrutturazione delle facciate degli edifici.

Guardando più da vicino le decisioni prese dal Governo Conte-Bis sul Bonus Casa, è fuori di dubbio che si punti a dare una spinta in più ai lavori alle facciate degli edifici. Innanzitutto in questa circostanza non è previsto alcun tetto massimo di spesa e nemmeno dei vincoli sulle attività da porre in essere, purché siano tutte inerenti il miglioramento delle pareti esterne degli stabili. Allo scopo di elevare il livello estetico delle città e delle relative periferie, questo bonus facciate è stato ampliato anche alle villette e ai cosiddetti lavori di «manutenzione ordinaria». Quindi, anche se ci si vuole limitare a ridipingere la facciata della propria residenza, si può sfruttare lo sconto indicato dalla Legge di Bilancio 2020.

Bonus Casa: nulla di invariato per ristrutturazioni e mobili

La nuova manovra economica, dunque, si prepara ad ampliare le agevolazioni in caso di rifacimento delle facciate di grandi condomini e villette singole. In merito agli altri Bonus Casa non ci sono all’orizzonte grandi cambiamenti, ma bisogna comunque ricordare che sono attese delle importanti conferme. Innanzitutto, per quanto riguarda le ristrutturazioni non cambierà nulla nel 2020 per le aliquote, così come ci si avvia alla permanenza del tetto massimo pari a 96mila euro per i lavori avviati all’interno dei singoli appartamenti.

L’assicurazione casa è detraibile?

In caso di sismabonus le agevolazioni saranno ovviamente (e giustamente) più ampie e aumenteranno ulteriormente se alla ristrutturazione verrà associata l’installazione di strutture che garantiscono un risparmio energetico. Non muta nemmeno l’ecobonus che, stando alla Legge di Bilancio 2020, si appresta a proporre ancora una volta tassi differenziati al 50% o al 65%, a seconda del tipo di impianto che si va ad acquistare. Inoltre permangono i limiti di spesa che oscillano fra i 30mila e i 100mila euro in nase all’area dell’appartamento che si va a ristrutturare (singole camere o tutta la casa).

LdB 2020: confermato il Sismabonus.

Gli interventi di manutenzione delle residenze, com’è già accaduto per lo scorso anno, anche nel 2020 potranno essere associati al Bonus Mobili che dà la possibilità di ottenere delle agevolazioni fino al 50% se si comprano arredi o elettrodomestici durante i lavori. Invece sembra essere sparito dal testo di legge il provvedimento relativo al Bonus Verde che era stato approvato in passato per assicurare una detrazione del 36% a coloro che decidevano di rinnovare e migliorare le aree verdi.

Si consiglia, quindi, in attesa di eventuali novità, di attivarsi entro la fine dell’anno se si ha intenzione di introdurre nuovi impianti di irrigazione, di sistemare il giardino o di ristrutturare il pergolato, altrimenti con l’avvento del 2020 si rischia di non rientrare tra i beneficiari della misura sparita dalla nuova manovra finanziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here