Bolsonaro vs Lula: si avvicinano le elezioni in Brasile

0
230
Bolsonaro vs Lula

Si avvicinano le elezioni in Brasile e si accende il duello Bolsonaro vs Lula. Secondo i sondaggi, Lula sarebbe in vantaggio di 18 punti. Molti temono che in caso di sconfitta Bolsonaro non accetti.

Bolsonaro vs Lula: chi vincerà le elezioni?

Si avvicina il giorno delle elezioni in Brasile. A meno di due mesi dal primo round delle elezioni, che si terranno il 2 ottobre, i sondaggi mostrano che il vantaggio del candidato di sinistra, l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, ha un vantaggio a due cifre rispetto al suo avversario, il candidato di estrema destra nonché attuale presidente Jair Bolsonaro.  Il sondaggio brasiliano Datafoha mostra infatti che Lula ha un vantaggio di 18 punti su Bolsonaro. Secondo il sondaggio, il 47% degli intervistati ha affermato di voler vorare per Lula, mentre il 29% per Bolsonaro. Diversi giornali brasiliani affermano anche che Lula potrebbe anche conquistare più del 50% dei voti al primo turno e questo significherebbe che diventerebbe il nuovo presidente senza bisogno di un ballottaggio.  

Bolsonaro potrebbe non accettare la sconfitta

Mentre si avvicinano le elezioni, molti analisti sono preoccupati che Bolosnaro in caso di sconfitta prenda esempio dal suo “amico” Donald Trump e non accetti, creando una crisi istituzionale. Alcuni pensano che possa addirittura scatenare un caos peggiore dell’assalto al Campidoglio americano del 6 gennaio. Dopo la pubblicazione degli ultimi sondaggi, Bolosonaro e i suoi alleati hanno messo in dubbio la veridicità di Datafolha, uno dei principali sondaggisti in Brasile che aveva previsto la sua vittoria nel 2018, soprannominandolo “Datafraude”.

Bolsonaro sta cercando di riconquistare i voti facendo nuove riforme. Il suo governo ha infatti recentemente lanciato un serie di misure economiche. In particolare ha attuato un aumento del 50% dei pagamenti del welfare per i più poveri del Brasile, da 400 real brasiliani a 600 real al mese. Tuttavia, i pagamenti continueranno solo fino alla fine dell’anno. Per questo tale decisione è stata vista dall’opposizione come uno stratagemma elettorale cinico e opportunista. Al Jazeera ha riportato che diversi analisti hanno afferrato che sebbene l’aumento dei pagamenti del welfare possa non cambiare l’esito dei sondaggi per Bolosnaro, potrebbe però aiutarlo almeno ad arrivare al ballottaggio.

Timori per l’aumento della violenza politica

Con l’avvicinarsi delle elezioni, cresce anche la minaccia di un colpo di Stato. Crescono inoltre i timori di violenza politica dopo la recente uccisione di un membro del Partito dei Lavoratori da parte di un sostenitore di Bolsonaro nella città di Foz do Iguacu.


Leggi anche: Elezioni Brasile: la disinformazione è un fattore importante