Bolsonaro indagato per fake news sui vaccini

0
350
Bolsonaro indagato per fake news sui vaccini

Chi si vaccina contro il Covid si ammala di AIDS”, aveva dichiarato il presidente brasiliano Jair Bolsonaro in diretta sui social. Una affermazione che aveva scioccato molti e che aveva portato le piattaforme social a sospendere temporaneamente i profili di Bolsonaro. Ora, Bolsonaro è indagato dalla Corte Suprema brasiliana per diffusione di fake news sui vaccini.

Bolsonaro indagato dalla Corte Suprema per disinformazione sui vaccini?

La Corte Suprema brasiliana ha ordinato l’apertura di un’inchiesta sul presidente Jair Bolsonaro per le sue affermazioni sui vaccini anti-Covid. Durante una trasmissione in diretta su più piattaforme di social media a ottobre, Bolsonaro aveva affermato che il vaccino contro il coronavirus potevano aumentare la possibilità di contrarre l’AIDS. La decisione del giudice Alexandre de Moraes è arrivata in risposta a una richiesta di una commissione investigativa del Senato che a ottobre ha rivelato che Bolsonaro ha commesso nove crimini legati alla sua gestione della pandemia di coronavirus, tra cui i crimini contro l’umanità. La commissione aveva consegnato il suo rapporto all’ufficio del procuratore generale del Brasile. Tuttavia non sono state intraprese significative azioni in quanto l’attuale procuratore capo è stato nominato da Bolsonaro. Ora, la decisone del giudice Moraes implica che supervisionerà da vicino l’indagine del procuratore generale.

Bolsonaro ha sempre minimizzato la pandemia di coronavirus. La pessima gestione della pandemia da parte della sua amministrazione ha causato molta sofferenza per la popolazione. Nonostante il Brasile abbia oltre 600 mila decessi legati al Covid-19, Bolsonaro ha continuato a evitare i lockdown e a diffondere false affermazioni sul virus e sui vaccini.


Leggi anche: Rimosso video Bolsonaro da Facebook per falsa affermazione vaccino

Bolsonaro risponde al report del Congresso