Quella disputatasi nel capoluogo emiliano, tra Bologna e Genoa, certo non si può dire che sia stata una gara bella e divertente. Un primo tempo quasi privo di ogni emozione, tiri in porta manco a parlarne. Nessuna palla gol, nessun passaggio rilevante. Niente di niente nella prima frazione di gioco, tant’è che i portieri di entrambe le squadre, ad un certo punto della gara, appaiono addirittura annoiati. Complice anche la pesante assenza, nel Bologna, di Palacio e Verdi.

Ballardini e i suoi ‘liguri’, reduci dalla splendida vittoria contro l’Inter, cercano di annientare anche i bolognesi rossoblù.  In virtù di quanto detto sopra, si passa, quindi, direttamente al secondo tempo, riservando ai tifosi tutt’altra storia. La prima vera occcasione arriva al ‘4 della ripresa quando, una grave incertezza di Rosi, regala al reparto offensivo del Bologna una palla da buttare solo  dentro. Creatasi una mischia confusa in area, davanti a Perin, il centravanti ex romanista Mattia Destro, raccoglie quella che molti hanno solo sprecato e insacca in rete la palla del momentaneo 1-0. E’ a questo punto che il match si intensifica, si anima, si accelera la manovra di entrambi i gruppi e si da vita alla partita vera e propria.

Il Genoa prova a reagire con Pandev che si propone un paio di volte davanti a Mirante, senza però, raccogliere alcun risultato utile. A pochi minuti dalla fine, uno spiacevole rimpallo a centrocampo favorisce il solito e sempre presente Destro che, involandosi verso la porta nota, sull altro lato del campo, un Falletti solo soletto. Fornito l’assist, il giovane uruguaino, senza lasciarsi intimorire, lancia dentro e firma il definitivo 2-0!

Una difesa ben schierata, quella di casa. Un reparto che difficilmente subisce duri colpi e, infatti, i difensori di Donadoni, nella medesima partita, hanno saputo dimostrarlo a pieno. Sono due i successi di fila per gli emiliani, sono sei punti nelle ultime dure gare ed è sempre più squadra rivelazione. Aggancia, in classifica, l’Udinese di Oddo e si avvicina alla Fiorentina.

Per il Genoa i punti restano quelli della scorsa giornata ma la cosa più importante, per la società, è che ci sta una lunghezza notevole tale da lasciare chiare e nitide speranze per la permanenza nella massima serie.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here