Bologna eletta la città con la più bella università d’Europa

0
935

Qual’è l’università più bella in Europa e forse nel mondo?

Secondo Times Higher Education, ente e rivista che ogni anno produce classifiche di vario tipo riguardanti gli atenei di tutto il mondo, la risposta a questa domanda è Bologna.

Unica università italiana a comparire nella Top10, l’ateneo del capoluogo emiliano deve parte del suo fascino storico e architettonico alla posizione nel centro storico della maggior parte delle facoltà, centro storico medioevale considerato uno dei meglio conservati d’Europa e alla sua tradizione culturale, che vede la nascita nel 1088, rendendola così l’università più vecchia del mondo occidentale.

Secondo gli esperti dell’ente di ricerca, particolare merito all’estetica di UNIBO è dato dallo storico Palazzo Poggi con i suoi musei, dall’Orto Botanico di circa due ettari e il Collegio di Spagna.

Entusiasti i vertici dell’università felsinea che non hanno esitato ad emettere una nota, affermando: «Questo riconoscimento conferma il valore internazionale dell’Alma Mater: un ateneo conosciuto in tutto il mondo non solo per le sue qualità nella didattica, nella ricerca e nell’internazionalizzazione, ma anche come luogo vivo e bello, intrecciato in modo indissolubile con la città di Bologna»

Subito dietro a UNIBO (Università di Bologna), Times Higher Education ha messo in seconda posizione l’Università di Salamanca in Spagna (famosa per il suo stile barocco) e in terza l’Università di Coimbra in Portogallo (anche in questi casi il valore storico è stato determinante essendo in entrambi i casi gli istituti universitari più antichi dei rispettivi paesi). Lo stesso ente mette l’università di Bologna nella fascia di posizione 201 – 250 per quanto riguarda la qualità dell’ateneo.

Le restanti selle posizioni della Top10 nella classifica degli atenei più belli d’Europa sono coperte dall’università di Rostock in Germania, dalla danese Aarhus, da Gdansk in Polonia, Uppsala in Svezia, dalla francese Grenoble Alpes, il Trinity College di Dublino e dall’università Lomonosov di Mosca in Russia.