Per gli amanti della birra, la notizia di un birradotto, farà spuntare gli occhi a cuoricino. Immaginate una conduttura lunga qualche chilometro con la capacità di trasportare migliaia di litri di birra trappista, bevanda tipica belga nonchè nettare degli dei nordici.

Birradotto dove e come funzionerà

Non sarà in Italia il birradotto, ma bensì a Bruges in Belgio.
L’ideatore del progetto ha faticato molto per trovare i fondi necessari alla realizzazione di questo folle progetto. Si, è abbastanza folle da realizzare, ma il birrificio che ha avuto l’idea si chiama Brugse Zot, ovvero ‘il Folle di Bruges’, diciamo che la follia gira da queste parti.
Non trovando finanziatori disposti a sborsare una cifra davvero molto alta, il proprietario del birrificio ha chiesto aiuto ai suoi clienti, aprendo una raccolta fondi tramite il crowdfunding.

E’ stata raccolta una cifra importante, ben 4 milioni di euro che serviranno a realizzare una conduttura che, parte dalla fabbrica produttrice della birra, trasportandola all’azienda d’imbottigliamento.

L’ostacolo più grande è stato ottenere i permessi per costruire questo condotto, la più grande preoccupazione era che questo sistema di condutture si snoderebbe fra i condotti fognari ed i canali di uno dei borghi medievali più suggestivi nonchè patrimonio dell’UNESCO.
Con l’accortezza di non deturpare il fiabesco borgo, la conduttura dovrebbe essere terminata entro l’estate.

Ma a chi ha aiutato a finanziare il progetto che cosa avrà in cambio? Bene, l’azienda ha deciso di donare una fornitura a vita del prezioso “nettare”.

Cosa importante d sottolineare è che questa conduttura servirebbe soprattutto per ridurre l’emissione di CO2.

Bruges: cultura, cibo e turismo

Bruges, comme accennato qualche riga più su, è una cittadina dall’aspetto fiabesco, pieno di storia.
Troviamo la Basilica del Santissimo Sangue, che custodisce una reliquia sacra, un frammento del tessuto, utilizzato da Giuseppe d’Arimatea, per asciugare il sangue di Cristo dopo la sua crocifissione.

La Chiesa di Nostra Signora , al suo interno, custodisce un’opera di un artista italiano, Michelangelo che, su un blocco di marmo di carrara, ha realizzato la Madonna di Bruges. Questa è l’unica opera dell’artista in Belgio.

Il Museo Groening, noto anche come Museo comunale delle Belle Arti, contiene la maggior parte delle opere d’arte dal XV al XX secolo.

Abbiamo anche dei curiosi musei come il Museo della Cioccolata ed il Museo della Patatina Fritta, entrambi alimenti che rappresentano Bruges.
In particolar modo le patatine che vengono servite con decine di salse, molto spesso vengono servite insieme alle cozze (moules et frites).

Per ultima, ma non per questo meno importante, abbiamo la birra, bevanda tipica del posto che è “obbligatorio assaggiare”. Sono birre trappiste (prodotte da monaci trappisti) che utilizzano il ricavato delle vendite per aggiustare il monastero.

Articoli che potrebbero interessarti: Birra alla vagina

birradotto
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here