Biennale Architettura: è ufficialmente iniziata la 17° edizione

0
296
Biennale architettura

Il 2020 ha costretto il mondo intero a fermarsi. Uno dei settori più colpiti da questo stop improvviso è sicuramente quello della cultura insieme a quello del turismo. Molti sono infatti gli eventi che non hanno avuto luogo. I musei hanno perso milioni di incassi e il mondo dello spettacolo sta vivendo una profonda crisi. Il 2021 sta però un po’ cambiando la situazione. L’inaugurazione della 17° edizione della Biennale Architettura di Venezia può essere dunque visto come un segno di speranza per il mondo della cultura.

Biennale Architettura: cosa c’è da sapere sulla 17° edizione?

La 17° edizione della Biennale Architettura di Venezia è ufficialmente iniziata ieri, 22 maggio, e si concluderà il 21 novembre. In realtà, questa edizione avrebbe dovuto svolgersi lo scorso anno. Tuttavia a causa della pandemia non è risultato possibile. Il titolo di questa edizione è “How will we live together?” ed è a cura di Hashim Sarkis. Il tema principale è dunque la coesistenza, che spesso risulta difficile e ostacolata. In particolare da una politica che sembra spingere le persone verso una separazione, aumentando così le disuguaglianze economiche. Una parte di questa edizione sarà dedicata anche a “How will we play together?”, che conta sul contributo di cinque architetti. 112 sono i partecipanti, provenienti da 46 Paesi diversi. 17 sono invece gli eventi collaterali a cui poter partecipare.


Biennale Architettura di Venezia: un viaggio lungo quarant’anni


La pre-apertura

La Biennale di Architettura è un segnale di ripartenza e una sfida positiva che l’Italia lancia a sé stessa e al mondo“. Ha affermato Dario Franceschini, Ministro della Cultura, poco prima della pre-apertura di questa 17° edizione. La pre-apertura è infatti avvenuta il 19, 20 e 21 maggio. “La cultura può ripartire in condizioni di sicurezza“. Ha poi aggiunto il Ministro. Franceschini ha inoltre ribadito l’importanza di pensare al futuro, cercando di dare il giusto spazio ai giovani talenti italiani nell’arte e nell’architettura. Oltre al fatto di riflettere sull’architettura in termini sostenibilità ambientale. “La creatività italiana non è solo una cosa del passato ma è una cosa del presente. Dimostriamo al mondo di cosa è capace l’Italia“. Ha infine concluso il Ministro della Cultura.

I primi numeri

Sono 7mila i visitatori del pre-apertura, di cui 2.5000 stranieri. 5.500 sono invece i biglietti venduti per il momento, la maggior parte della quale stati comprati in Italia. Insomma si tratta di cifre non indifferenti e che fanno accendere la speranza per il mondo dell’arte e della cultura. Per avere altri numeri su ingressi e vendite si dovrà attendere ancora un po’. Ci si augura che anche questa edizione possa contare sulle stesse cifre degli scorsi anni, se non addirittura battere il record precedente. Si ricorda infine che i biglietti per la Biennale Architettura di Venezia si possono comprare sul sito ufficiale. E che, come già accennato, sarà aperta al pubblico fino al 21 novembre.