Bielorussia – Sciopero generale da Lunedì: cosi la Tikhanovskaya avverte Lukashenko

0
174

Secondo il settimanale bielorusso “Nasha Niva”, un gruppo di manifestanti si sarebbe avvicinato oggi al cordone di sicurezza a Minsk durante una protesta quando uno degli agenti avrebbe esploso dei colpi di armi da fuoco contro i dimostranti senza però ferire nessuno.

Il ministero dell’Interno di Minsk ha reso noto all’agenzia di stampa “Ria Novosti” di stare facendo delle verifiche per chiarire meglio quanto accaduto in merito agli spari. Alcune fonti, riprese dall’agenzia di stampa “Interfax, hanno parlato di due colpi, simili a spari, uditi nei pressi del cordone vicino alla residenza di Lukashenko a Minsk dopo che i sostenitori dell’opposizione avevano iniziato a radunarsi.

I servizi di sicurezza avrebbero utilizzato “almeno 10 granate stordenti per disperdere la folla” a Minsk, secondo quanto riportato dai media russi. Intanto decine di persone sono state arrestate oggi nella città bielorussa di Lida durante una manifestazione di protesta non autorizzata.

Lo ha confermato alla stampa russa un portavoce del dipartimento degli Affari interni della regione di Grodno, aggiungendo che le forze dell’ordine hanno dovuto fare ricorso a gas lacrimogeni per disperdere la folla. Il portavoce ha anche chiarito come non ci sarebbero dei feriti durante gli scontri a Lida

Commenti