Biella: ucciso un novantenne dal vicino di casa

0
202

La vittima è Dino Baglioni, un uomo di 90 anni di Pralungo in Piemonte. Il killer è Lorenzo Osella, 36 enne. I due abitavano in abitazioni poste di fronte e si conoscevano molto bene. L’assassino ha già confessato e ha comunicato dove ha nascosto l’arma del delitto.

Dalle prime ricostruzioni della vicenda il 36 enne si è introdotto in casa dell’anziano, situato in frazione Malavecchia, per derubarlo. Nel momento in cui è stato scoperto ha colpito l’anziano con un palanchino alla testa, fratturandogli il cranio.

Già dal 6 Ottobre l’anziano, abitudinario nelle sue cose non lo si vedeva più nel solito bar a leggere il giornale ogni mattina. Il vice Sindaco Ilario Stefani aveva già chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Quando quest’ultimi hanno aperto la porta dell’appartamento hanno trovato il corpo dell’anziano disteso sul letto apparentemente deceduto per cause naturali. L’intuizione che si trattasse di un omicidio è arrivata quando è stata scoperta una macchia di sangue sul pavimento. Il medico legale infatti nell’analisi del corpo dell’anziano ha riscontrato una serie di fratture tra cui una al capo che probabilmente è stata quella mortale.

Sono iniziate così le indagini della Squadra Mobile che in pochi giorni hanno portato all’arresto. Ieri pomeriggio infatti il colpevole è stato arrestato dalla Squadra Mobile guidata da Marika Viscovo ed è stato portato in Tribunale per essere interrogato dal pubblico ministero Federico Carrai.

Lo stesso assassino ha confessato e permesso di trovare l’arma del delitto sulle sponde del torrente che scorre sotto la frazione Malavecchia. L’uomo infatti per liberarsi delle tracce del delitto si è spostato fino al torrente Oropa poco distante. Tutta la zona è stata perlustrata dalla Scientifica di Biella e di Torino.

Baglioni non aveva parenti, viveva da solo. Era una persona sempre molto riservata, ma educata e gentile a dire dei vicini. Era una persona sempre ben curata e questo può aver attirato l’assassino.

L’appartamento in cui è avvenuto l’omicidio è stato posto sotto sequestro. Anche l’appartamento di Osella è stato sequestrato. L’assassino risulta essere titolare di un’impresa individuale, ma secondo le rilevazioni fatte l’uomo vivrebbe di espedienti.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here