Biden volerà in Arabia Saudita e incontrerà MbS

0
273
Biden volerà in Arabia Saudita

Il presidente americano, Joe Biden, volerà in Arabia Saudita. Qui dovrebbe incontrare il principe ereditario Mohammad bin Salman. Biden cercherà di stringere accordi con Riyadh nel tentativo di abbassare i prezzi dell’energia.

Biden volerà in Arabia Saudita?

Il presidente americano, Joe Biden, durante il suo viaggio in Europa e Israele, si recherà anche in Arabia Saudita, dove incontrerà il principe Mohammad bin Salman (MbS).  Secondo quanto riportato dal New York Times, durante la sua visita a Riyadh, Biden punta a ricostruire i rapporti tra gli USA e l’Arabia Saudita diventati sempre più tesi dopo l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi. Il giornale statunitense scrive anche che l’obiettivo del presidente è quello di condurre affari per ridurre i prezzi dell’energia e isolare la Russia.  Per sostituire il petrolio proveniente dalla Russia, Biden starebbe pensando di stringere un accordo con Riyadh. L’incontro tra Biden e MbS sarebbe in gran parte incentrato sul convincere Riyadh a rilasciare più petrolio sul mercato e ad abbassare i prezzi del gas.

Gli attivisti criticano la decisione di Biden di andare a Riyadh

Il possibile faccia a faccia tra Biden e bin Salman ha già ricevuto numerose critiche. Le famiglie delle vittime dell’11 settembre hanno affermato che Riyadh deve essere ritenuta responsabile del ruolo che i funzionari sauditi avrebbero svolto negli attacchi. Molto probabilmente anche gli attivisti pro-democrazia si opporranno all’incontro. L’organizzazione Democracy for the Arab World Now, fondata da Khashoggi, ha criticato l’amministrazione Biden per “inchinarsi a un dittatore omicida”. La rabbia dell’organizzazione nei confronti dell’amministrazione Biden è nata dopo che Washington si è rifiutata di sanzionare il principe ereditario saudita, nonostante le agenzie di intelligence statunitense abbiano stabilito che avesse autorizzato un piano per “catturare o uccidere” Khashoggi. Biden potrebbe subire pressioni anche da parte di altri gruppi per i diritti umani e democratici che vogliono che gli Stati Uniti mettano fine a tutto il supporto militare a Riyadh nella guerra in Yemen.

I legislatori potrebbero invece schierarsi dalla parte di Biden, in quanto riconoscono il ruolo chiave svolto dall’Arabia Saudita come partner per la sicurezza nella regione. Riconoscono inoltre la necessità di mantenere i legami con Riyadh per contrastare le aperture di Russia e Cina. “L’Arabia Saudita è un partner fondamentale per noi nell’affrontare l’estremismo nella regione, nell’affrontare le sfide poste dall’Iran e anche, spero, nel continuare il processo di costruzione di relazioni con Israele e i suoi vicini, vicini e lontani, attraverso la continuazione, l’espansione degli accordi di Abraham”, ha detto il segretario di Stato Antony Blinken.


Leggi anche: Biden esorta il Congresso ad approvare leggi più severe sulle armi